Il reading di poesie di Guido Catalano protagonista a Caffeina

Cristiano Politini

Nella penultima notte di Caffeina, Guido Catalano, lo scrittore e poeta seguitissimo sui social e il suo blog, ha incantato il numeroso pubblico accorso nel Cortile di Piazza del Plebiscito di Viterbo.
Sin dall’inizio dell’incontro, si percepisce che il reading di poesie di Catalano non è la classica lettura di componimenti poetici. Infatti, il poeta è travolgente e coinvolgente, riesce a trasmettere il suo messaggio attraverso i versi e il pubblico rimane ammaliato dalle letture.
Nell’ambito di Caffeina, Catalano ha presentato la sua ultima raccolta dal titolo “Ogni volta che mi baci muore un nazista”, ma c’è stato spazio anche per letture provenienti da altre raccolte. Tema di fondo è quasi sempre l’amore e il suo rapporto con esso, raccontato alla perfezione al pubblico, che viene come catapultato nella realtà e nella quotidianità della vita. Tra le letture del poeta spiccano anche i pensieri e le email dei fan. Anche in questo frangente si discute di dilemmi esistenziali, di vita e di coppia e chi scrive è sempre in cerca di un consiglio che il poeta porge con il suo stile unico.
Tra ironia e messaggi d’amore unici, Catalano ha condotto un one man show che rimarrà nei ricordi di questa edizione del Festival della cultura, fatto di simpatia come chiave di lettura delle opere e di giochi di parole che hanno coinvolto e stupito il pubblico.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI