Il Narrastorie. Maria Grazia Fontana torna a emozionare con dieci racconti

Ci sono libri in cui le parole scorrono veloci più che in altri. Ci sono racconti in cui il cuore parla al lettore e ognuno riesce a trovare la sua verità. Maria Grazia Fontana si ripresenta al pubblico con il Narrastorie (edito da Sette Città). Dieci racconti che inseguono l’amore, di qualunque genere esso sia: dalla passione, al legame filiale, dall’amicizia alla passione per la vita. Una narrazione che ci accompagna, in modo garbato ma capace di forti emozioni, tra le pieghe dei sentimenti: “chiamami quando il tuo cuore avrà smesso di gridare. Chiamami quando sentirai che il vuoto dentro di te è stato riempito di verità …”

L’avevamo conosciuta con “Esco a prendermi un caffè” in cui raccontava la storia di un affido. In questo nuovo libro Maria Grazia Fontana dà voce a una pluralità di emozioni: di chi insegue la felicità, ma la vede come un bene lontano, un regalo che ti può essere chiesto e che diventa un “lieve sussurro”…; di chi incontra l’amore anche se il tempo è andato oltre …”solo avessi avuto il coraggio di dirti che ti desideravo…. Avrei voluto avere un progetto, un futuro, invece mi accorgo che non ho nemmeno un passato “…di chi cresce e nello stesso tempo si aggrappa alla sicurezza materna….”con un po’ di tempo riusciremo ad incontrarci e a fare tutto. Tempo al tempo. Lotti sempre. Lotta anche per me, per difendere il mio essere.”….Ed è nell‘ultimo racconto La ballata dell’amore perfetto che l’autrice ci saluta tra emozioni e passioni, desideri e sogni da inseguire…”ti do un bacio pieno di me che non sa di nulla, nemmeno di te…”

 

Maria Grazia Fontana

Il narrastorie

Ed. Sette Città

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI