Il Coro della Scuola Reale di Canterbury seduce a Santa Maria della Quercia

Arte Musica e Bellezza hanno riempito gli occhi e l’anima dei tanti tantissimi che hanno partecipato alle iniziative del fine settimana appena trascorso alla Basilica di Santa Maria della Quercia . Bene la visita guidata realizzata nel pomeriggio in occasione della Domenica promossa dal MIBACT. E passerà alla storia lo straordinario concerto del Coro della Scuola Reale di Canterbury, lo scorso 4 novembre, che si è magistralmente esibito nel Vespro della Beata Vergine di Claudio Monteverdi, composto nel 1610, straordinaria composizione entrata di diritto nella storia della musica. Oltre quaranta ragazzi, tra coristi e strumentisti, tra fiati e violini, hanno inondato di note, bellezza ed amore la nostra Basilica, riempiendo il cuore dei tanti presenti.
Il coro della King’s School di Canterbury, fondata nel 396 e considerata quindi a pieno titolo la scuola più antica del mondo, che presta servizio liturgico nell’omonima celebre Cattedrale, grazie alla collaborazione del Touring Club Viterbo, della Pro loco di Viterbo e della Diocesi di Viterbo, si è esibito eccezionalmente nella nostra città, e nella nostra Basilica, in un programma che lo ha visto ieri a Roma, nella splendida Basilica di Santa Maria Maggiore, e lo vedrà mercoledì prossimo in concerto a Londra. “Un onore ed un piacere immenso averli avuti, ed un grande motivo di orgoglio di soddisfazione e di amore per quello che facciamo, che ci spinge a continuare sempre più e sempre meglio su questa strada di valorizzazione, attraverso l’arte, la storia, la cultura, la musica, di un luogo dell’anima straordinario ed unico, tanto importante per viterbesi, turisti devoti e pellegrini” affermano soddisfatti i promotori dell’evento..

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI