ViterboScienza: non ci sono più le mezze stagioni, parliamo di clima

Dal 6 al 9 aprile 2016 si terrà a Viterbo la terza edizione di “ViterboScienza”, manifestazione a carattere scientifico nata per ricordare e proseguire l’opera di divulgazione scientifica svolta dallo studioso viterbese e professore di scienze Francesco Luiso

L’intento degli organizzatori è quello di portare a conoscenza di quante più persone possibili l’importanza della ricerca scientifica e le positive ripercussioni nella vita quotidiana di ognuno di noi. Per raggiungere tale scopo, anche quest’anno, verranno coinvolti grandi e piccoli in varie attività scientifiche che si terranno in laboratori allestiti presso la Sala Gatti di Viterbo a cura della Fondazione Golinelli di Bologna.

Il tema che sarà al centro dell’evento di quest’anno è il clima e sia gli esperimenti nei laboratori sia il convegno finale costituiranno interessanti momenti di riflessione e sensibilizzazione a 360 gradi sul tema dei cambiamenti climatici.
L’iniziativa si articola in due momenti:

I LABORATORI
Presso la Sala Gatti ( Via Macel Gattesco Viterbo) dal 6 al 9 aprile, saranno allestite 25 postazioni di laboratorio in cui, seguiti da tutor specializzati provenienti dalla Fondazione Golinelli di Bologna, tutti potranno eseguire, con rigore scientifico ma divertendosi, 2 diversi esperimenti:

“Elettricità dai batteri?”: Si tratta di ottenere energia elettrica da microrganismi e creare una pila a combustibile in cui siano batteri o lieviti a fornire elettricità. Queste tecnologie sono impiegate per il recupero delle acque reflue a scopo energetico.
“Alla scoperta del DNA”: Ogni studente scoprirà il proprio DNA, prima osservando al microscopio ottico il nucleo e poi, attraverso una serie di passaggi, lo “libereranno” dalle proteine che lo avvolgono e dalle membrane che lo racchiudono per poterlo vedere ad occhio nudo.
“La vita in una goccia d’acqua”: un laboratorio in cui si esaminano al microscopio i microrganismi acquatici presenti nelle pozze d’acqua stagnante.

Modalità di prenotazione
L’accesso ai laboratori, posizionati presso la Sala Gatti, sarà consentito, dietro prenotazione, nei giorni 6,7,8 e 9 aprile ad un massimo di 150 studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, per ogni sessione mattutina secondo 3 turni:
Potrà partecipare solo una classe per ogni istituto ( o un gruppo di massimo 25 studenti ).

I pomeriggi dei suddetti giorni sono aperti a chiunque, grandi e piccoli appassionati del mondo scientifico nonchè ad altre classi o gruppi di studenti che volessero partecipare ai laboratori.

Le prenotazioni dovranno pervenire entro e non oltre il 10 marzo p.v. all’ indirizzo di posta elettronica viterboscienza@gmail.com
IL CONVEGNO
Il 9 aprile, nella Sala Regia del Palazzo Comunale, avrà luogo, dalle 9 alle 13, un convegno destinato in primo luogo agli insegnanti, ma aperto a tutti, con il seguente programma:

“Non ci sono più le mezze stagioni … parliamo di clima” – Viterbo 9 aprile 2016

ore 9.00: Saluti autorità (Sindaco di Viterbo, Rettore Università della Tuscia)

ore 9.30: Riccardo Valentini (Università degli Studi della Tuscia)
” Cibo, energia e clima, uno sguardo verso il futuro”
ore 10.00: Alessandra Celletti (Università di Roma Tor Vergata)
“Terra chiama Luna: stagioni in pericolo”
ore 10.30: Francesco Berrilli Università di Roma Tor Vergata e Accademico dei Lincei)”Terra chiama Sole: il clima nello spazio e sul nostro pianeta”
ore: 11.30: Vincenzo Ferrara ( ENEA) “Adattarsi al clima che cambia”

ore 12.00: Bruno Pagnanelli ( E.I. – Resp. Oper. 28^ spedizione italiana in Antartide) “ Storie dal fondo del mondo”

ore 12.30: Carlo Calfapietra “CLIMA ED ECOSISTEMI TERRESTRI: DAL LOCALE AL GLOBALE”
Moderatore: Maurizio Sciortino ( ENEA)

Per ogni informazione o chiarimento è possibile contattare la coordinatrice dell’evento Dott.ssa Maria Cristina Luiso tel. 339 49 26 105.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI