Ialsax Quartet di Gianni Oddi in “Jazz, classica e altro” a Montalto

Il nuovo ciclo di concerti realizzato da IUC (Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma), Associazione Roma Sinfonietta, Assessorato alla Cultura del Comune di Montalto di Castro e Teatro Lea Padovani prosegue giovedì 1 dicembre alle 21.00 nella ex chiesa del Complesso monumentale di San Sisto a Montalto di Castro, un ex-convento risalente al XIII secolo, recentemente restaurato e trasformato in centro culturale.
Questa volta è di scena lo Ialsax Quartet, il quartetto di sassofoni fondato da Gianni Oddi insieme a Filiberto Palermini, Alessandro Tomei e Marco Guidolotti. Il titolo di questo concerto, “Jazz, Classica ed Altro”: un viaggio musicale attraverso il quale il quartetto accompagna l’ascoltatore tra le poliritmie del jazz, le forme severe della musica classica fino ai colori della musica “attuale”: Questo può valere anche come programma di tutta questa serie di concerti, che si muovono liberamente e senza preconcetti tra la buona musica, a qualsiasi genere appartenga.
Il concerto dello Ialsax Quartet parte da una selezione di “Porgy and Bess” di George Gershwin per arrivare alla “New York Suite” di Paquito D’Rivera. Inoltre i “Three Pieces for Saxophone Quartet” di Bob Mintzer e due medley, uno con colonne sonore da Misson Impossible, Il postino, America, Nuovo Cinema Paradiso, Mission e Otto e mezzo, l’altro con musiche dei Brecker Brothers, il gruppo funky-fushion capitanato dai fratelli Brecker, che si è sciolto una ventina di anni fa. Una parte del concerto sarà dedicata all’Argentina e al tango, con musiche di Astor Piazzolla (Michelangelo ’70, Milonga del Angel, Libertango) e di Javier Girotto.
Gianni Oddi è stato per molti anni 1° Sax Alto dell’Orchestra della RAI di Roma e poi della PMJO. Vanta collaborazioni prestigiose con Enrico Pieranunzi, Luis Bacalov, Rosario Giuliani, Maurizio Giammarco, John Lewis, Gil Evans, Dizzy Gillespie, Mike Westbrook, George Russell, Maria Schneider, Bill Holman, Mike Stern, Bob Brookmayer. Ha compiuto tourneè in: U.S.A, Canada, Brasile, Argentina, Giappone, Cina, Corea, Australia, Francia Germania, Polonia, Austria, Africa e Medio Oriente. Nel 2016 è stato invitato dall’Amabasciata degli Usa in Italia per suonare durante i festeggiamenti ufficiali pei il Liberation Day.
Il concerto fa parte della rassegna “Sapienza in musica” con il sostegno della Regione Lazio.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI