I messaggi dei viterbesi a Santa Rosa con Gloria il 3 settembre

“Mia figlia Elvira a cui ho domandato cosa volesse chiedere a Santa Rosa, ha disegnato una farfalla, da lì è nata l’idea dei biglietti che sono iniziati ad essere raccolti dalla Clarisse e il giorno del Trasporto viaggeranno con Gloria la mia nuova Macchina”. Così ci aveva raccontato il 30 gennaio scorso il suo ideatore Raffaele Ascenzi com’è nata l’idea dei messaggi da portare nella Macchina.
I Messaggi e le intenzioni si possono già depositare nel contenitore apposito in Basilica di Santa Rosa, posto a fianco alla cripta della Santa. Su di essa è scritto:
“Le intenzioni che vorrete scrivere a Santa Rosa verranno poste all’interno della Macchina durante il Trasporto e la loro energia potrà aiutare i Facchini nella loro sofferta impresa. Le preghiere saranno conservate e custodite dalle Clarisse del Monastero e costituiranno parte della memoria storica di Gloria. Questa idea tende a stabilire un legame anche fisico oltre che spirituale tra la Macchina e la popolazione devota alla sua giovane Santa ,gli angeli messaggeri di Gloria saranno rivolti verso i fedeli e porgeranno al cielo una pergamena a simboleggiare l’intercessione dei messaggi destinati alla Santa”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI