Golden Globe a Boyhood e Grand Budapest Hotel

Golden Globe i vincitori

Golden Globe, vincono “Boyhood” e “Grand Budapest Hotel”. E le star dicono “Je suis Charlie”.Al Beverly Hilton sono stati assegnati da una giuria di circa novanta giornalisti della stampa estera iscritti all’Hollywood foreign press association i Golden Globe. Oggi, lunedì 12 gennaio alle 17:15 Iris presenta “Note di Cinema”, l’approfondimento, condotto da Anna Praderio, che poche ore dopo la consegna dei premi, mostrerà, in anteprima, le immagini più belle della cerimonia. E  ancora, i  commenti a caldo e le testimonianze in esclusiva dal red carpet americano. George Clooney tra Amal e Charlie. Ha ricevuto il Cecil B. Demille, un importante riconoscimento che attesta il suo impegno nel campo umanitario e in particolare per avere denunciato a più riprese i crimini in Darfur. Durante il discorso di ringraziamento ha detto: “Oggi è un giorno straordinario. Milioni di persone hanno marciato non solo a Parigi ma in tutto il mondo ed erano cristiani, ebrei, musulmani, i leader del mondo. Non hanno fatto una marcia di protesta ma una marcia di sostegno all’idea che non cammineremo nella paura. Je suis Charlie.”Tutti gli occhi erano anche per Amal sua consorte, alla moglie Clooney ha detto dal palco: “Ti fa sentire umile quando trovi qualcuno da amare e ancor di più quando lo hai aspettato tutta la vita. Amal qualunque sia l’alchimia che ci ha portato insieme non potrei essere più orgoglioso di essere tuo marito”. Una dichiarazione d’amore superiore a qualsiasi premio  Oscar.

Ecco i premi assegnati :
Cinema

Miglior film drammatico
Boyhood

Miglior commedia o musical
Grand Budapest hotel

Miglior attore in un film drammatico
Eddie Redmayne, The theory of everything

Miglior attrice in un film drammatico
Julianne Moore, Still Alice

Miglior attore in una commedia o in un musical
Michael Keaton, Birdman

Miglior attrice in una commedia o in un musical
Amy Adams, Big Eyes

Miglior attore non protagonista
J.K. Simmons, Whiplash

Miglior attrice non protagonista
Patricia Arquette, Boyhood

Miglior regista
Richard Linklater, Boyhood

Miglior sceneggiatura
Alejandro González Iñárritu, Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris, Armando Bo, Birdman

Miglior canzone originale
Glory, Selma (John Legend, Common)

Miglior colonna sonora originale
Jóhann Jóhannsson, The theory of everything

Miglior film d’animazione
Dragon Trainer 2

Miglior film straniero
Leviathan (Russia

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI