Girovagando/Tolfa, IX Drappo dei Comuni c’è Oriolo Romano

Dopo la tre giorni dedicata al teatro di strada, ecco che Tolfa, centro collinare sulla Braccianese Claudia, si prepara a vivere l’altro grande tradizionale appuntamento estivo (oltre al Torneo dei Butteri): quello con i festeggiamenti per il patrono Sant’Egidio che da nove anni in qua si intrecciano con lo svolgimento della corsa dei cavalli purosangue, provenienti dai centri del comprensorio (per il viterbese c’è Oriolo Romano), che si contendono il Drappo, realizzato dall’artista Silvia Di Silvestro.
Luigi Landi – La riedizione moderna di una gara, quella fra purosangue, che risale addirittura agli Etruschi. Per scongiurare rischi ed incidenti (capitati molti anni fa, ndr) dedichiamo enorme attenzione e fondi alla preparazione della pista, nel centro del paese, su viale d’Italia ricoperta di terra e costeggiata da transenne doppie, per la massima sicurezza di animali, fantini e spettatori. Si tratta di un appuntamento a cui i tolfetani tengono molto, come i fuochi di S. Egidio>.
Fuochi d’artificio che si terranno la sera di domenica 4, a chiusura dei festeggiamenti, alle 22.30, e che saranno dedicati alle popolazione colpite dal sisma, così come il Concerto dei cantanti della scuola di Lorena Scaccia. A Tolfa molte finora le iniziative i cui incassi sono andati per la solidarietà ai terremotati, comela pasta all’amatriciana cucinata dalla Pro Loco o la partita fra vecchie glorie del Tolfa e dell’Allumiere, giocata martedì sera allo “Scoponi”.
Gli eventi legati al Drappo iniziano il 1 settembre a sera , con la cena di gala, a cura della Pro Loco, al Polo culturale (ci si può prenotare al n. 0766/93474, ore 20, 25 euro) cui partecipano le rappresentanze dei centri in gara, ovvero, oltre Tolfa, Civitavecchia, Santa Marinella, Allumiere, Ladispoli, Cerveteri, Canale, Manziana e Oriolo Romano. Dopo la cena, si faranno gli abbinamenti tra cavalli e Comuni. Venerdì , alla villa comunale, saranno delle belle ragazze a sfidarsi, sempre in rappresentanza dei paesi partecipanti, per indossare la corona e la fascia di miss Drappo e fare da madrina alla corsa che si tiene sabato.Sempre il 1 settembreè programmato il concerto sotto la Rocca della banda Verdi. In mattinata ci sarà un incontro delle amministrazioni su una sinergia per l‘accoglienza turistica poi, alle 15, la sfilata dei sindaci e dalle 15.30 prenderanno il via le batterie dei purosangue. La serata sarà chiusa dallo spettacolo di danza del centro diretto da Marilena Ravaioli. Infine, domenica gran finale pirotecnico.
Per tutta la durata delle celebrazioni, naturalmente , particolarmente ricca l’offerta enogastronomica da parte di trattorie e pizzerie tolfetane.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI