Giornata internazionale dei migranti

Riceviamo e pubblichiamo:
Il 18 dicembre e’ la Giornata internazionale dei migranti, istituita dall’Onu nel 2000 nel decennale della “Convenzione internazionale sulla protezione dei diritti di tutti i lavoratori migranti e dei membri delle loro famiglie”.
Facciamo che in Italia questa ricorrenza sia occasione di riflessione e di impegno per ottenere dal Parlamento due provvedimenti legislativi necessari ed urgenti, che pongano fine alla strage nel Mediterraneo e alla violenza razzista e schiavista in Italia.

1. Riconoscere a tutti gli esseri umani il diritto di giungere nel nostro paese in modo legale e sicuro.
Il primo dovere di ogni essere umano e di ogni umano istituto e’ salvare le vite. Occorre soccorrere, accogliere e assistere ogni persona bisognosa di aiuto. Vi e’ una sola umanita’, in un unico pianeta casa comune dell’umanita’ intera.
*
2. Riconoscere il diritto di voto a tutte le persone che vivono nel nostro paese.
Il fondamento della democrazia e’ il principio “Una persona, un voto”: oggi in Italia vivono milioni di persone cui questo diritto e’ negato; sia restituito a tutte le persone che vivono in Italia il primo diritto politico, il diritto di voto; l’Italia non sia piu’ un regime razzista, ma una autentica democrazia.

Il “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani” di Viterbo
strada S. Barbara 9/E Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac@tin.it, centropacevt@gmail.com, centropaceviterbo@outlook.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI