Gens Nova.Riappropriamoci della città

Riceviamo e pubblichiamo:
Il movimento “GENS NOVA” ritiene di notevole utilità che il Comune di Viterbo istituisca un «Regolamento sulla collaborazione tra cittadini ed amministratori per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani», affinché la buona pratica della tutela dei beni comuni sia sempre più salvaguardata e si possa realizzare una collaborazione intensa tra istituzioni e cittadini.
Dopo la felice esperienza della pulizia della “Fontana a Sfera”, realizzata con successo insieme all’associazione “Viterbo Civica”, alla Parrocchia del Murialdo e ad alcuni amministratori e cittadini, è emerso ancora una volta il forte desiderio delle persone di voler partecipare alla vita della Città, rimboccandosi le maniche e dimostrando che patti di collaborazione tra amministratori e cittadini sviluppano rapporti di fiducia reciproca in cui tutti si sentono corresponsabili delle vicende cittadine.
Solo così sarà possibile ridare vita agli spazi urbani, restituendo valore ai beni comuni che, seppur abbandonati, possono stimolare la partecipazione ed il senso di appartenenza degli individui al proprio ambiente.
“Riappropriamoci della Città!” Ecco il motto che deve inondare il cuore dei viterbesi.

Il coordinatore
dott. Aniello Iovino

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI