GCube FitnessClub a Viterbo punta “Dritto al cuore”

Presso il GCube FitnessClub a Viterbo, si è svolta il 18 dicembre scorso la cerimonia conclusiva dell’iniziativa “Dritto al cuore”.
Nel mese di dicembre i clienti del GCube hanno avuto la possibilità di acquistare i buoni per far provare gratuitamente le attività del Centro per un mese, da regalare a parenti e amici che non fossero già clienti, sapendo che l’intero ricavato sarebbe stato devoluto in beneficenza per un obiettivo ben preciso ossia ADMO Viterbo, l’associazione di volontariato che da più di vent’anno è attiva sul territorio viterbese con le sue attività di informazione e sensibilizzazione sulla donazione di cellule staminali emopoietiche (midollo osseo).

Da un lato c’è stata la sensibilità di una struttura che quotidianamente accompagna le persone nel mondo del fitness, e dall’altro c’è il desiderio di un gruppo di volontari di farsi conoscere sempre di più, per arrivare “Dritto al cuore” di più persone possibili. La creazione di questa meravigliosa partnership ha consentito la raccolta di 1800€, grazie ai quali sarà possibile acquistare circa 220 kit salivari, corrispondenti ad altrettante nuove speranze di vita. Tali kit, infatti, sono la nuova frontiera della tipizzazione, procedura attraverso cui avviene l’inserimento del registro laziale dei potenziali donatori di cellule staminali emopoietiche (midollo osseo), collegato a quello nazionale e a decine di registri nel mondo.
L’utilizzo di questo kit consente un notevole risparmio in termini di tempo e di materiali, unito ad una velocità e semplicità di esecuzione da parte del candidato, che è seguito in ogni passaggio da personale sanitario appositamente formato. Ogni tipizzato potrebbe essere quell’1 su 100.000 compatibile con un malato in attesa di trapianto di midollo osseo.
La promozione è stata anche l’occasione per distribuire volantini con le corrette informazioni relative alle procedure di donazione, che avviene solo ed esclusivamente nel momento in cui sia riscontrata una compatibilità con un ricevente in attesa di rinascere.

Paola Massarelli, presidente di ADMO Viterbo, è rimasta piacevolmente sorpresa nel notare la generosità dei clienti della palestra, i quali hanno aderito con gioia al raggiungimento di un obiettivo ben definito. E’ proprio il caso di dire che “l’unione fa la forza” e il frutto di tale unione sarà presto utilizzato nelle scuole superiori di Viterbo, presso cui ADMO si recherà per i consueti incontri di sensibilizzazione con i ragazzi delle classi quinte, in seguito ai quali sarà possibile procedere alla tipizzazione dei ragazzi che decidessero di compiere uno dei primi atti da “adulti”: mettersi a disposizione del prossimo per dare ad un perfetto sconosciuto la possibilità di continuare a vivere.
Il consiglio direttivo di ADMO Viterbo ringrazia di cuore Giancarlo Cherubini, direttore del GCube, per aver preso a cuore la nostra causa e averci dato un così importante supporto.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI