Game Fair: nella Maremma toscana la fiera dell’outdoor

Una tre giorni per vivere la natura in tutti i suoi aspetti e in tutta la sua bellezza. La fiera-evento dell’outdoor, che dopo aver lasciato Tarquinia si svolge ormai nel cuore della Maremma toscana, si carica di emozioni e di passioni.
Anche un po di Tuscia negli spettacoli: il gruppo di Spirit of the west Blera e La Giostra Ecologica con il Battesimo della Sella. Per i visitatori, innumerevoli occasioni di puro divertimento e di avventura tra cani, cavalli e cavalieri, falchi e falconieri, carrozze, soft air, linee di tiro, percorsi enogastronomici e tante altre attrazioni e sorprese!
A “Game Fair” per il ventiseiesimo anno consecutivo si conferma come la più grande e la più emozionante manifestazione italiana delle attività all’aria aperta. Dal 27 al 29 maggio, a Grosseto, nella frazione di Braccagni in località Madonnino – nel cuore della Maremma toscana – saranno oltre 250 gli eventi e gli spettacoli (anche interattivi) per i visitatori. “Game Fair” è la più importante fiera italiana dell’outdoor. Esempio inimitabile in Italia, raccoglie in un unico evento l’arte della falconeria, la cinofilia, i cavalli, tutte le discipline del tiro sportivo e del tiro a volo, la tradizione venatoria, i percorsi enogastronomici, con gli assaggi di pietanze tipiche a cura dei produttori agricoli nazionali. I 75 ettari riservati alla Fiera sono articolati in: Area Espositiva, Ring Spettacoli, Ring Cani, Ring Dimostrazioni, Ring Sfilate, Levrieropoli, Coursing Bassotti, Area Cani da ferma, Arena Benelli.Domenica 29 maggio sarà possibile assistere allo spettacolo del gruppo storico degli Sbandieratori e Musici di Capalbio, che coloreranno i corridoi del villaggio del “Game Fair”. Passioni ed emozioni, ma anche cultura popolare e tradizioni, nelle sfilate multicolori di questi mirabili artisti, impegnati in acrobatici sventolii di bandiere accompagnati da rulli di tamburi. Una vecchia tradizione rurale che questo piccolo gruppo di appassionati tramanda di generazione in generazioneL’equitazione è da sempre l’aspetto più spettacolare di “Game Fair”. il Ring Spettacoli ospiterà gli show dei cavalli spagnoli, dei Butteri dell’Alta Maremma e dei Butteri di Domenico Germoni, le dimostrazioni di monta da lavoro, di guida e conduzione del gregge, le performance del Roman Riding (due artisti e quattro cavalli in doma naturale, senza imboccatura e liberi fra loro, che raccontano una storia romantica e coinvolgente) e di Gigaritmik, unico esempio italiano di abbinamento tra ginnastica ritmica ed equitazione, e la Horse & Hound Parade. E ancora, il fascino di Redini lunghe, dove un artista e un cavallo si cimentano nel lavoro a terra nella tradizione dell’alta scuola spagnola; Redini in cintura, un numero composto da due artisti e due cavalli nella libertà di interpretazione del teatro equestre (a cura di Rudi Bellini). Presso il Ring Spettacoli si terrano inoltre dimostrazioni di “doma vaquera”, cavalli spagnoli, frisoni in alta scuola, Cami Hajo e Argo e rivivrà il mito western con le cow-girls (a cura di ASD Natura e Cavallo). Sempre in tema, Spirit of the west Blera offrirà lo spettacolo di roping sul vitello meccanico (cattura con lazo), dimostrazioni di uso delle fruste “Bull Whip”, addestramento di velocità di cavalli quarterhorse, dimostrazioni di “trickrope”. Promettono di attrarre un gran numero di spettatori le esibizioni “Le tecniche di guerra d’un tempo”, organizzate da ASE (Associazione Sport Equestri) Italia con la partecipazione di Friesian Horse Italia. Musica e danza, in cui predominano il cavallo frisone e gli armeggi di spada. Di scena l’alta scuola di Pietro Del Mese con Golia, giovane e imponente frisone barocco; Giuseppe Schifano e Gianluca Galuppi in una ripresa d’alta scuola con un cavallo frisone e uno andaluso. E poi esecuzione di figure di monta americana e dressage, dimostrazioni di agilità con bellissimi esemplari di pony Esperia de “I ragazzi del C.I. Il Castello”, mentre Karen Maneri e Gianluca Galuppi si esibiranno in una danza flamenca e Valentino e i suoi frisoni in un tiro a tre. Infine, Giada Conte e il suo nobile esemplare di frisone femminaImmancabile il tradizionale Battesimo della Sella a cavallo di un pony per i bambini che vogliono avvicinarsi, in tutta sicurezza, alla disciplina dell’equitazione. Un’esperienza resa possibile dalla Associazione La Giostra Ecologica. Altro punto di forza di questa edizione del “Game Fair” sarà costituito dal gruppo I Falconieri del ReAl “Game Fair” ci sarà spazio anche per il Tiro sportivo, con le performance del campione di tiro al piattello Renato Lamera (nell’Arena Benelli per tre volte al giorno) e la possibilità, per chi lo desideri, di mettersi alla prova con le armi delle più prestigiose case armiere sulle dieci linee di tiro a disposizione, sotto l’occhio vigile degli esperti.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI