Gambero Rosso Accademy in visita ad aziende della Tuscia

Il 5 marzo, di un gruppo di futuri chef del Gambero Rosso Accademy di Roma hanno fatto tappa nella Tuscia per conoscere e degustare le eccellenze eno-gastronomiche del territorio.
Organizzate dall’Associazione culturale Tuscia Events, in sinergia con lo “chef-docente” Salvo Cravero, questi incontri hanno l’obiettivo di accompagnare i partecipanti ai corsi alla scoperta dei prodotti della Tuscia non solo degustandoli in varie preparazioni, ma scoprendone le filiere ed i processi di produzione. La giornata è partita dalla visita alla G.A.M. nota azienda falesca produttrice di prosciutti e salumi guidata dal fondatore, Giorgio Cacalloro, gli studenti hanno potuto apprendere importanti nozioni su tagli, preparazioni, trattamenti, conservazione e stagionatura delle carni, in particolare di quella del noto ed unico “PorcoCignale” che l’Azienda Agricola “Il Marrugio” fa lavorare per la produzione di capocollo, coppa, lombo, pancetta, guanciale, “culaccia”, schiacciata, lardo, salame e prosciutto a base di questa carne dal gusto, consistenza e proprietà organolettiche unici nel suo genere.
Successivamente il gruppo si è trasferito nell’Azienda Agricola Monte Jugo, a 5 km a nord di Viterbo, dove dall’allevamento di capre razza Saanen si ricava un latte che viene lavorato per la produzione di formaggi pluripremiati in concorsi di settore a livello nazionale. Anche qui il proprietario, Ferdinando Ciambella, ha illustrato i processi di produzione e lavorazione, nonché le peculiarità e la mission dell’azienda. Al termine i partecipanti hanno potuto consumare un opulento pasto all’Antico Borgo La Commenda a Montefiascone dove i cibi squisiti della cuoca Maria ,sono stati apprezzati al punto da spingere i commensali a carpire qualche segreto.
“Non immaginavamo… siamo stati benissimo… torneremo ancora in questi posti meravigliosi” è stata l’affermazione “corale” degli ospiti” .
La Tuscia una terra di sapori eccezionali grazie ad aziende che celebrano l’enogastronomia in modo superiore.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI