Galassia: un successo di solide radici nella terra viterbese

galassia

Galassia, una storia di successo imprenditoriale. Ripercorrere la sua vita significa studiare un modello, un esempio di talento tutto viterbese che è partito dal proprio territorio per poi espandersi in tutto il mondo. Galassia è un albero dal tronco forte, che poggia solide radici nella terra in cui è nata, Corchiano. Dal 1980 ad oggi tante le difficoltà e le prove superate, ma anche tante soddisfazioni, e la crescita di un affiatamento speciale.

La storia di Galassia è una storia fatta di passato, presente e futuro.

L’azienda ha avuto origine come realtà imprenditoriale, con una caratteristica distintiva: la sperimentazione della produzione in fine fire clay di piatti doccia, lavelli da cucina e lavabi, un materiale che consentiva la realizzazione di prodotti ceramici che garantivano solidità e resistenza nel tempo. L’utilizzo di questo materiale, che soltanto Ideal Standard, un’altra azienda italiana, aveva scelto, ha consentito a Galassia di svilupparvi nel tempo.

Già negli anni ‘90 per Galassia arrivò la svolta, con un nuovo approccio rivolto al design. Con l’acquisto di un nuovo stabilimento produttivo a pochi chilometri di distanza da Corchiano, Galassia entrò nel mondo del sanitario di design, grazie anche alla collaborazione di designers di successo che hanno consentito all’azienda, fino ad allora apprezzata per la produzione di piatti doccia, di crescere costantemente e di diventare un punto di riferimento importante nel settore dell’arredobagno.

Poi c’è stata la crisi. Che si fa? Si sopravvive con la caparbietà e la tenacia che ha contraddistinto questa squadra fin dal principio, aspettando un futuro che permettesse di non parlare soltanto al passato, rimpiangendo tempi ormai andati. È stato proprio in questa fase che Galassia ha dimostrato di essere un esempio di azienda che non ha voluto cedere, e ha puntato tutto sull’innovazione e lo spirito di squadra.

“Con la crisi che ha interessato tutti i mercati, soprattutto quello spagnolo, nel nuovo scenario che si presentava, diventava cruciale essere innovativi e più competitivi, quindi con la scoperta di nuovi segmenti di mercato, soprattutto esteri e investendo nel capitale umano con la riorganizzazione del settore export e producendo beni ad hoc sempre più differenziati con un appeal interessante per quel tipo di mercati abbiamo affrontato la crisi – racconta l’amministratore delegato di Galassia Dimitri Mei – questa nuova imprenditorialità ha permesso all’azienda di sfruttare un’opportunità di business che si è rivelata vincente perché ci ha consentito di salire la china recuperando il fatturato. Idee chiare, impegno, investimenti sono stati gli ingredienti del successo. Forti con mezzi propri grazie al contributo di tutti i soci e al supporto degli istituti bancari, in un momento storico così delicato, abbiamo creduto in noi e  all’importanza di investire, anche in un momento così delicato, in macchinari e impianti per l’aumento della produttività nello stabilimento e abbiamo investito nei cicli produttivi e nel miglioramento costante della qualità del prodotto”.

Oggi i prodotti di Galassia sono venduti in diverse parti del mondo. L’azienda possiede una filiale in Inghilterra per il mercato britannico e una in Spagna per il mercato iberico. L’ampia gamma dei prodotti e la penetrazione di diversi paesi ha sicuramente contribuito al suo rilancio e le ha permesso di individuare alcuni elementi di positività o di minore criticità nella sua evoluzione.

Nella mente di Dimitri Mei e di tutto il team di Galassia c’è quindi un futuro positivo, colmo di progetti e opportunità. “In una fase di così grande incertezza c’è bisogno di costruire fiducia, quindi vediamo un futuro a breve decisamente positivo. Recuperando totalmente il fatturato perso per far fronte a tutti i nostri impegni, ragioniamo in termini di redditività dell’azienda, siamo ottimisti e pronti a cogliere le opportunità che si presenteranno con l’obiettivo di poter tornare agli albori del periodo pre-crisi. Continuare a crescere in termini di fatturato e di qualità del prodotto, lavorando sodo ogni giorno, pensare ad innovazioni di prodotto, di processo organizzativo, di marketing, con attenzione alla sostenibilità per la salvaguardia dell’ambiente e la preservazione delle risorse per poter soddisfare le aspettative dei clienti, anche i più esigenti, sono in questo momento i nostri obiettivi prioritari”.

La Ceramica Galassia sarà presente alla 33° edizione di Cersaie, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno che apre le sue porte nel Quartiere Fieristico di Bologna lunedì 28 settembre fino a venerdì 2 ottobre. La Ceramica Galassia farà parte dei 872 espositori, provenienti da 39 nazioni differenti, che spaziano dall’Argentina al Giappone, dal Regno Unito agli Emirati Arabi Uniti, da tutti i paesi europei agli Stati Uniti per arrivare fino al Vietnam.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI