FuoriZona/Festival Tolfa Gialli&Noir e il terzo Premio Letterario Glauco Felici

Da cinque anni, nella cittadina adagiata fra i monti tolfetani, c’è una manifestazione che i lettori amanti del thriller non dovrebbero perdere: il Festival Tolfa Gialli&Noir, a cui da tre anni è abbinato il premio Glauco Felici, dedicato ai giallisti italiani under 45. Due sono le serate, a ingresso gratuito, al teatro Claudio su viale d’Italia, che garantiranno al pubblico colpi di scena e divertimento.
Per la presentazione ufficiale è stata – appositamente – scelta la libreria “Altroquando” in via del Governo Vecchio nel cuore di Roma, aperta fino a notte inoltrata. Il suo pub ha un piccolo palco, con pianoforte e schermo, su cui si alternano varie performance artistiche. Mercoledì sera ha accolto gli interventi del sindaco di Tolfa Luigi Landi, dell’assessore alla Cultura Cristiano Dionisi e di Giordano Iacomelli, per l’associazione “Chirone” organizzatrice (col supporto della Fondazione Cariciv) della manifestazione, alla sua quinta edizione. Per presentarla in maniera originale, la “Chirone” ha realizzato due cortometraggi. Insieme ai soci-attori, fra i protagonisti pure Gino Saladini, criminologo, scrittore che fa da padrone di casa sul palco per entrambe le serate. Presente a Roma, Saladini ha precisato il suo ruolo tra l’investigatore e l’inquisitore” che provoca e mette a nudo gli autori seduti in mezzo a una scenografia teatrale, caratterizzata da elementi che fanno da cornice ai colpi di scena mai mancati nelle precedenti edizioni. A volte a spese degli stessi scrittori. Siano essi i finalisti del premio “Felici”o gli autori italiani e stranieri ospiti. Ne sa qualcosa lo scrittore Franco Limardi (pure lui passato sotto le “grinfie” di Saladini) presente alla serata romana in veste di giurto. C’era pure Orietta Cicchinelli, giornalista e autrice del libro “Hijo de puta”, che sarà al Claudio nel secondo appuntamento.
Il vincitore del terzo “Premio Letterario Glauco Felici – Tolfa Gialli&Noir Fondazione Cariciv”, dedicato ai giallisti italiani under 45, si decreterà sabato 22 ottobre, alle 21. I finalisti Fabio Santoro (“Gli occhi dell’inferno”, Golem Edizioni), Paolo La Peruta (“Senza Pace”, Manni Editori), Riccardo Besola, Andrea Ferrari e Francesco Gallone (“Il Colosso di corso Lodi”, Fratelli Frilli Editori) incalzati da Gino Saladini si racconteranno e descriveranno le proprie opere al pubblico e alla giuria, presieduta da Malù Felici, figlia dello scomparso Glauco, autorevole ispanista e traduttore italiano, che, con Antonella Biondi, ideò il Festival. Ospite lo scrittore e critico musicale Luca Crovi, per nove anni anima della trasmissione diRadio2 “Tutti i colori del giallo”.
Dal 1996 a Tolfa c’è il Centro Studi Italo-norvegese che è fra i partner sostenitori della manifestazione, insieme all’Ambasciata norvegese in Italia e all’associazione Norla. E anche in omaggio agli amici scandinavi, la seconda serata del Festival, sabato 12 novembre alle 21, accoglie uno scrittore norvegese. Nella scorsa edizione venne Tom Egelund, stavolta arriva Ingar Johnsrud, che grazie al suo “Gli Adepti” (Einaudi Stile Libero) è diventato, per la stampa di settore, la nuova stella del noir. Con lui, altri nomi italiani: Gianni Biondillo, Elisabetta Bucciarelli e Orietta Cicchinelli, a fianco di Gino Saladini.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI