Fontane e giochi d’acqua: per scoprire Viterbo con altri occhi

Fontana Palazzo dei Papi

Continuano le visite guidate nel weekend alla scoperta di monumenti e percorsi storici della Tuscia. Questa fine settimana ancora Viterbo al centro dell’attenzione con una giornata dedicata alle fontane e un percorso sulle tracce medioevali. Accompagnati da Marco Zanardi

Sabato 22 novembre 2014, ore 16,00

Fontane e giochi d’acqua: storia, leggende e racconti di fontane meno conosciute Dal medioevo, con la loro forma a fuso, fino al periodo barocco, queste opere d’arte vantano quasi 1000 anni di storie, leggende, aneddoti e curiosità che scopriremo assieme percorrendo un itinerario piuttosto insolito, alla scoperta delle fontane meno conosciute e meno visitate della città in compagnia della guida Marco Zanardi.

Percorso: Fontana della Loggia – Piazza del Plebiscito Fontana Grande – Piazza Fontana Grande – Fontana di S. Giovanni – Piazza Dante – Fontana del Suffragio – Via Fontanella del Suffragio – Fontana della Crocetta – Piazza della Crocetta – Fontana della Rocca – Piazza della Rocca – Fontana di San Faustino – Piazza San Faustino

Partenza della visita dall’Ufficio Turistico di Viterbo, via Ascenzi, 4 – Viterbo. Durata: 2h30.

Domenica 23 novembre 2014, ore 16,30
Viterbo gotica, viterbo rinascimentale: architetture a confronto Un affascinante tuffo nel passato in compagnia della guida Marco Zanardi tra le meraviglie architettoniche che le grandi e potenti famiglie viterbesi hanno fatto costruire nei secoli. Osserveremo le trasformazioni dei palazzi e dei monumenti e scopriremo i motivi per cui l’architettura urbana nel giro di poco più di cento anni, a cavallo tra XV e XVI secolo, ha cambiato così radicalmente l’aspetto della città. Chi l’ha detto che il quartiere di San Pellegrino è tutto “medievale”?

Partenza della visita dall’Ufficio Turistico di Viterbo, via Ascenzi, 4 – Viterbo.

Durata: 2h.

Info: Eleonora Belli, Ufficio turistico comunale, Gestione PromoTuscia, Via Ascenzi, 4 – 01100 Viterbo, Tel. 0761 325992

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI