Finché vita non ci separi: commedia brillante al Bianconi

In casa Mezzanotte fervono i preparativi per le nozze di Giuseppe, figlio di Alba e Cosimo, maresciallo in pensione dell’Arma. Appena rientrato da una missione in Afghanistan, Giuseppe, paracadutista dei Carabinieri, è atteso all’altare dalla futura sposa, figlia del signor Spampinato proprietario del ristorante “La Scamorza”. L’ora fatidica si avvicina, la Chiesa è addobbata, il ristorante la Scamorza attende 120 invitati e casa Mezzanotte si trasforma in un’intricata situazione di equivoci e comicità. Tutto è pronto, tutto è perfetto… quando, come fossimo in un giallo, qualcuno bussa alla porta.

Con Enzo Casertano e Giorgia Trasselli, al Teatro Bianconi di Carbognano va in scena Finché vita non ci separi per la regia di Vanessa Gasbarri. L’appuntamento è per domenica 23 ottobre alle 17.30.

In modo mai banale e con i linguaggi tipici del teatro, tra comicità e spunti di riflessione, la brillante commedia pone ai personaggi e al pubblico due fondamentali interrogativi, di sorprendente attualità: esiste ancora un modello univoco di “famiglia tradizionale”? Oppure affetto, sentimento e complicità non conoscono barriere?

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI