Finché morte non ci separi…. contro la violenza sulle donne

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, lunedì 23 novembre l’Associazione Erinna – Donne contro la violenza alle donne, Davide Ghaleb Editore e Moon Theatre mobile presenteranno “Finché…” lo spettacolo teatrale con Karin de Ponti e Eleni Maragkaki.

La rappresentazione è liberamente tratta da “Finché morte non ci separi”, testo teatrale di Francesco Olivieri rappresentato due anni fa, il 25 novembre 2013, al Teatro Valle a Roma. Uno spettacolo fattosi progetto grazie allo scambio di idee fra l’autore, Francesco Olivieri, e una delle interpreti che, sensibile al tema, suggerì di creare una rete di artisti italiani che si sarebbero esibiti nella stessa giornata, creando una rete di denuncia a livello nazionale.

Il progetto ormai da due anni incontra adesioni da parte di diverse associazioni sul territorio nazionale, e ha visto più di 8000 spettatori e 70 attrici coinvolte in 40 città italiane.

L’appuntamento per Viterbo – in collaborazione con Erinna – Donne di Viterbo, Museo della città e del territorio (SMA), Città dell’altra economia di Roma, e Circolo ARCI Island di Perugia – è fissato alle ore 16 nella Sala conferenze della Provincia, in via Saffi, 49.

Musiche di Alessandro Lamoratta e scenografia del maestro Sergio Rando.

Seguirà poi alle 17 l’incontro “Tavola rotonda: Violenza e istituzioni” condotto da Erinna al quale saranno invitati i rappresentati della regione Lazio e della Cabina di Regia, il Prefetto, il Procuratore della repubblica, il Presidente della provincia, il Sindaco di Viterbo e Sindaci in rappresentanza dei distretti provinciali.

Il biglietto per la partecipazione all’iniziativa consiste nell’acquisto di un libro a scelta dal catalogo di Davide Ghaleb Editore. Parte del ricavato sarà poi devoluto all’Associazione Erinna , Centro antiviolenza di Viterbo.

Un ulteriore appuntamento per il territorio viterbese è previsto per il 29 novembre, alle ore 17, a Vetralla, nel Museo della città e del territorio in via di Porta Marchetta.

GUARDA QUI LA LOCANDINA

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI