Festival Stradella: musica barocca tra Roma antica e moderna

stradella

Un viaggio nella musica romana dal barocco ai nostri giorni, con l’organo e il clavicembalo di Luca Guglielmi e il baritono di Furio Zanasi. È Roma antica e moderna, il concerto spettacolo promosso dal Festival Internazionale Stradella di Nepi, in programma sabato 12 settembre alle 19,00 presso la Sala Nobile di Palazzo del Comune.

Agli albori del VII secolo, Roma divenne uno dei centri culturali più importanti e attivi d’Europa, con il sorgere del periodo barocco. La Basilica di San Pietro, in quell’epoca, si trasformò in una sorta di vero e proprio laboratorio culturale, con la produzione e l’esecuzione musicale in primissimo piano, soprattutto in ambito liturgico.

Luca Guglielmi e Furio Zanasi attraverso i loro strumenti musicali faranno rivivere questo importante passaggio culturale avvenuto nella Roma antica, fino ad arrivare alla Roma moderna dei giorni nostri.

Luca Guglielmi è attivo a livello internazionale dal 1993 in vari settori dell’Arte Musicale, alternando al concertista solisti con clavicembalo, organo, clavicordo e fortepiano, la collaborazione con celebri strumentisti, cantanti ed ensembles.

Il baritono Furio Zanasi si è da sempre dedicato alla musica antica, con un repertorio che va dal madrigale alla cantata, all’oratorio e all’opera barocca, collaborando con importanti direttori.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI