Ferento: Re Lear di Shakespeare con Pambieri

Non poteva scegliere una location più suggestiva per il suo Re Lear del Teatro romano di Ferento, l’attore Giuseppe Pambieri, maturato professionalmente al Piccolo di Milano, che calcherà il 1 di agosto 2016 il palcoscenico della storia. Sarà Re Lear per una notte all’anfiteatro romano della Tuscia, sito archeologico perfettamente conservato a sei chilometri da Viterbo. Per la regia di Giancarlo Marinelli, Pambieri ripropone per questa estate i classici shakepeariani, quasi fosse una tappa obbligata per il teatro e per gli addetti ai lavori.
Per l’attore un felice ritorno nella Tuscia.
Nel 2014, nell’ambito delle attività culturali della Regione Lazio, la “Compagnia Pambieri” è stata inserita in un progetto rivolto ai comuni con rassegne teatrali a Viterbo presso l’Auditorium di Santa Maria in Gradi dell’Università della Tuscia. In quell’occasione, tale realtà artistica portò in scena l’Infinito di Leopardi, ritenendo “la figura del poeta di Recanati molto attuale e molto più vicino ai ragazzi di oggi”, sostenendo inoltre che la sua figura nel tempo, sia stata trattata con troppa superficialità. “Anche Leopardi, in qualche modo, era soffocato dal peso di una famiglia patriarcale, e viveva amori tormentati”.

Lo spettacolo del 1 agosto fa parte della Stagione estiva al Teatro romano di Ferento. Inizio spettacolo:ore 21.15. Info biglietti: prevendita online www.boxofficelazio.it, Viterbo: Underground, Promotuscia, Tabaccheria Smoking IperConad. Info spettacoli: 335 474640, info biglietteria: 3287750233. Per ulteriori informazioni: www.teatroferento.it, pagina Facebook: teatroferento

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI