Ferento: Maurizio Battista “Ero felice ma non lo sapevo”

«La scelta del titolo nasce, anzi cresce con la mia età che mi pone quotidianamente di fronte alle riflessioni, ai pensieri e ai problemi della vita. Aumentano gli anni e aumentano i problemi. Il tema trattato è la felicità. Incoerenza, ipocrisia, tutto quello che può rovinare i rapporti, che ci allontana dalla verità, che fa male alle persone e mette a repentaglio i momenti che potrebbero essere goduti in modo piacevole e sereno.Le emozioni sono componenti fondamentali dell’esistenza. Vivere appieno significa sperimentare gioia, paura, passione, amore, nostalgia, sofferenza, allegria… Tutte sensazioni che rendono colorata la nostra vita. Tuttavia da sempre il pensiero e la filosofia si incentrano sulla ricerca dell’emozione più grande: la ricerca della felicità. Che cos’è la felicità? Così spiega lo spettacolo il suo co-ideatore e interprete Maurizio Battista in questo spettacolo scritto a quattro mani con Riccardo Graziosi, Maurizio Battista si interroga e ci interroga se davvero la felicità è una piccola cosa Che cosa ci rende felice, una viaggio alle Maldive o una scampagnata tra amici? “Ho riconosciuto la felicità dal rumore che ha fatto andandosene” (J. Prevert). Era mia moglie che se ne andava da casa”. Questa è una delle tante citazioni, dei tanti aforismi e modi dire sulla felicità che Maurizio esaminerà. Sicuramente un buon viatico per iniziare è “Ero felice e non lo sapevo”, il nuovo spettacolo di Maurizio Battista, accompagnato sul palco dalla sua storica band di 4 elementi. Un momento di assoluta felicità.A Ferento sabato 8 agosto sotto le stelle.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI