FDI: chiusura centro storico urge modifica delle fasce orarie

Riceviamo e pubblichiamo:

“Chiusura al traffico, siamo pienamente d’accordo con quanto affermato da Andrea De Simone, direttore della Confartigianato sul provvedimento adottato lo scorso 14 gennaio dall’amministrazione comunale”.
Non ha dubbi Fratelli d’Italia – Viterbo circa il giudizio impietoso riguardante la misura che sta mettendo a dura prova gli operatori all’interno delle mura, già provati da un fisiologico calo delle vendite in questo periodo dell’anno.
“La chiusura del centro, così strutturata, è assolutamente deleteria per il tessuto economico della città. Prevedere infatti un’unica fascia oraria per tutte le zone della città, significa non avere un minimo contatto con la realtà di chi la città la vive ogni giorno, con le sue difficoltà e le sue peculiarità.
Secondo noi sarebbe stato molto più utile prendere esempio da comuni che, da anni, hanno adottato simili provvedimenti limitativi ma in maniera molto più oculata. Basti, ad esempio, guardare la modulazione scelta da Roma, dove la ZTL del rione Trastevere, operante in orari notturni, non è certo quella in vigore nelle vie dello shopping che devono essere invece agevolate per far sì che ci sia una ripresa economica generalizzata.
Concludendo – chiosa Fratelli d’Italia – va benissimo la chiusura del centro storico in funzione di una maggiore fruizione del quartiere storico di San Pellegrino, si impone però, pena l’ulteriore sofferenza delle attività commerciali, una immediata differenziazione delle fasce orarie di chiusura al traffico.”


Fratelli d’Italia – Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI