FAI e ambientalisti contro le pale eoliche

eoliche

Giovedì 7 maggio 2015 alle h.11,30 presso la Camera Deputati-Sala delle conferenze stampa Via della Missione 4 Roma si terrà la conferenza stampa delle associazioni ambientaliste con i sindaci e il Mibact per dire no all’eolico intorno ai monumenti di Tuscania e Orvieto.
La Delegazione Viterbese del FAI sostiene l’iniziativa di Italia Nostra Onlus, Legambiente e Mountain Wilderness per la tutela per la salvaguardia del patrimonio storico e paesaggistico dei comuni di Tuscania e Orvieto.
Intorno alla chiesa medioevale di San Pietro di Tuscania e al Duomo di Orvieto, infatti, è in programmazione la realizzazione di parchi eolici che altereranno totalmente il paesaggio viterbese e umbro fino ad oggi miracolosamente conservato.
Il fattore turistico-attrattivo di questi celebri monumenti è determinante per caratterizzare il tessuto storico-urbanistico delle città dove sono ubicati e influenza notevolmente le economie locali.
Alle considerazioni di cui sopra, si aggiungono anche le attente valutazioni che riguardano la tutela della biodiversità e che giustificano la richiesta di coinvolgimento nella conferenza stampa di associazioni come LIPU, WWF, PRONATURA.
Informata dei fatti, l’Onorevole Serena Pellegrino, promotrice della proposta di legge costituzionale in materia di riconoscimento della Bellezza quale elemento costitutivo dell’identità nazionale, ha aiutato le associazioni ambientaliste unite coi sindaci di Orvieto e Tuscania ad ottenere la sala per le conferenze stampa della Camera dei Deputati. Francesco Scoppola, direttore Generale MIBACT per la tutela del paesaggio, Giuseppe Germani, sindaco di Orvieto, e Fabio Bartolacci,sindaco di Tuscania, saranno presenti per sostenere la richiesta di tutela delle visuali intorno a monumenti così importanti per la storia dell’arte e dell’architettura italiana.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI