Fabrica Festival: il flamenco con “De vez en cuando”

flamenco

Dopo la musica popolare brasiliana, al Fabrica Festival è la volta dello stile della cultura e della tradizione musicale spagnola. Domenica 8 febbraio alle 17.30, al Teatro Tenda Palarte di Fabrica di Roma, la passione del flamenco rapirà il pubblico della Tuscia con la Compagnia “De Vez en cuando”.

Il flamenco è una forma d’arte che per la cultura spagnola è molto più che un ballo o accordi con la chitarra: è passione, amore, dolore che si intrecciano in un meraviglioso equilibrio tra canto, ballo e musica. Fortemente influenzato dai gitani, il flamenco affonda le sue radici nella cultura musicale dei Mori e degli Ebrei. Oggi il flamenco fa parte della cultura e della tradizione musicale spagnola ed è una musica viva che continua ad evolversi, lasciandosi  alle spalle la visione del ventaglio e delle nacchere, ornamenti presenti solo in alcuni generi tradizionali.

Lo spettacolo “De vez en cuando”, che prende il titolo da una canzone del Maestro Joan Manuel Serrat che descrive un’atmosfera leggera, gioiosa, inaspettata, trasporterà il pubblico della Tuscia nel cuore delle origini del flamenco, descrivendo l’apparente improvvisazione e casualità del ballo, la spontaneità mista all’arte dell’arrangiamento musicale e della coreografia. Passione e ritmo, mistero e fascino, punteranno dritto al cuore dello spettatore offrendo uno spettacolo di grande raffinatezza.  La Compagnia “De vez en cuando” è composta da Sergio Varcasia alla chitarra, Ana Rita Rosarillo canto, Francesca Agostini al flauto,  Paolo Monaldi cajón e percussioni e  Francisca Berton coreografie e balli.

L’appuntamento con il Fabrica Festival tornerà domenica 22 febbraio alle 16 con Junior Talent Lab 2015, spazio dedicato ai più piccoli con una selezione regionale per il gran finale del concerto nazionale dedicato ai giovani talenti.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI