Fabrica di Roma, teatro: al via Premio Arco d’Oro 2015

pubblico Fabrica di Roma

Da novembre 2014 a marzo 2015 dodici gli spettacoli teatrale che andranno in scena al Teatro Tenda Palarte di Fabrica di Roma. Sta per partire la prima parte del “Premio Arco d’Oro 2015” al Teatro Palarte di Fabrica di Roma. La nona edizione della rassegna teatrale è diretta da Carlo Ciaffardini ed è stata organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del comune di Fabrica di Roma e l’associazione Pro Loco. Dodici spettacoli teatrali emozionanti e all’insegna dell’umorismo di qualità si succederanno dal mese di novembre fino a marzo 2015.

La prima parte della rassegna prenderà il via domenica 9 novembre alle 17.30 con la Compagnia Laboratorio Teatrale del Martedì di Perugia che proponeSnaps una promessa è una promessa“, con l’adattamento di F. Ferroni e R. Maranghi. Il gangster Angelo Provolone, detto Snaps, ha promesso al padre in punto di morte che tornerà ad essere onesto. Ma tra il dire ed il fare c’è di mezzo una figlia, due fidanzati, una valigia di diamanti, un bebè in arrivo, due sarti siciliani, un guardaspalle scemo… Potrebbe salvare la situazione se trovasse qualcuno disposto a fare… il futuro marito.

Domenica 16 novembre alle 17.30 è la volta della Compagnia Teatrale G.A.D. di Trento con “L’anatra all’arancia di William Home e Marc Gilbert Sauvajon. Una commedia brillante inglese, dalla quale Luciano Salce trasse un bel film con Ugo Tognazzi e Barbara Bouchet. Una coppia in crisi, l’immancabile amante per giunta ricchissimo ed aristocratico, una cena a base di anatra all’arancia, ed una bella ed esuberante segretaria. Possibile che il povero marito Gilberto permetta che il suo matrimonio finisca nel ridicolo?

Domenica 23 novembre alle 17.30 a salire sul palco del Palarte sarà la Compagnia Ma chi m’o ffa fà di Giugliano (NA) con”Non si può mai sapere di Luciano Medusa. Gennaro Solimene, un integerrimo insegnante, viene arrestato. L’accusa è sconvolgente: stupro. Davanti al commissario di polizia, Gennaro racconta la sua versione dei fatti. Siamo così spettatori del racconto di una particolare, esilarante, emozionante, tragicomica giornata, nella quale la verità dovrebbe emergere palese… ma non si può mai sapere!

Domenica 30 novembre alle 17.30 la Compagnia Sesto Atto di Sesto Fiorentino (FI) proporrà  “La cena dei cretini di Francis Veber. Ogni mercoledì un gruppo di amici, ricchi e annoiati, organizza la cosiddetta “cena dei cretini”, alla quale ognuno porta un personaggio stupido del quale ridere. Uno degli amici, l’editore Piero quella sera ha il “colpo della strega” e non può andare. Purtroppo il “suo” cretino è venuto a casa come d’accordo, e da quel momento ne succederanno di tutti i colori. Una delle commedie più comiche del teatro contemporaneo.

L’ultimo appuntamento si terrà domenica 7 dicembre alle 17.30 con la Compagnia I Giardini dell’Arte di Firenze che proporrà Un giardino d’aranci fatto in casa di Neil Simon. Libby Tucker, simpatica diciannovenne appassionata di cinema e teatro si reca a Hollywood per conoscere il padre che non vede dall’età di tre anni. Il padre Herbert, sceneggiatore, non lavora più, e vive con l’aiuto di Steffy, un’amica divorziata. Un’opera delicata e commovente sul filo di un umorismo che ci farà riflettere sulle cose vere della vita.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI