Fabio Stassi: L’alfabeto di Zoe alla Libreria Etruria

Si chiude il ciclo che ha richiamato una folta presenza di pubblico: “Libreria Etruria incontra gli autori” con un appuntamento molto atteso.
Sabato 17 dicembre alle ore 18 Fabio Stassi (seppur siciliano d’origine, ormai una gloria locale) presenterà il suo nuovo romanzo “L’alfabeto di Zoe”, edito da Bompiani.

Questa sono io: Zoe! Lo so, non mi potete vedere: questo è soltanto un libro, e un libro è fatto di parole. Potrei incollare la foto che ho tra le mani oppure disegnarmi con dei gessetti colorati. Sarebbe facile. Potrei. Ma non voglio.”
È un personaggio complesso la piccola protagonista del libro di Stassi: vive con un papà che vede cambiare in maniera inspiegabile sotto i suoi occhi, mentre la mamma giace inerte in un coma che Zoe interpreta oltre le apparenze. Già perché la bambina ha una missione, svelare il grande furto di ricordi che presenze oscure stanno perpetrando ai danni dell’umanità inconsapevole. Orgogliosamente lontana da ogni schema in cui rinchiuderla, Zoe sa che la realtà è pienamente comprensibile solo a chi la guarda con gli occhi dell’immaginazione; e con la sua avventura cercherà di convincere anche il lettore di questa verità…

Con l’autore (scrittore pendolare sulla linea Viterbo-Roma: a bordo dei treni sono nati i suoi romanzi, come “È finito il nostro carnevale”, “L’ultimo ballo di Charlot”, “La lettrice scomparsa”), converserà alla Libreria Etruria (via Matteotti 67 a Viterbo) il giornalista Pierluigi Vito. Ricordiamo l’appuntamento: sabato 17 dicembre, alle ore 18.00

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI