Expo. Regione: pronti a partire, ma no a identità spezzettate

expo

“Chi pensa a un Lazio senza identità e spezzettato in egoismi, non ha capito niente”- parola di presidente, firmato Nicola Zingaretti. -Pronti a partire per Expo con una forte collaborazione tra tutti gli attori, un grande sforzo collettivo”.

Tre i grandi obiettivi della Regione in vista dell’Expo: la realizzazione di un progetto unitario, per fare squadra e costruire valori che restino nel tempo nel territorio, intercettare nuovi flussi turistici, promuovere i prodotti e rafforzare un’identità comune tra cittadini istituzioni e imprese.

Tra pochi giorni sarà inaugurato lo spazio Roma e Lazio all’interno del padiglione Italia. Il Lazio unica Regione assieme alla Lombardia con uno spazio permanente: una bella opportunità per intercettare un vasto pubblico internazionale e per promuovere il meglio del Lazio. Nell’ambito del cartellone Expo di Roma e Lazio per i sei mesi dell’Expo partirà anche call4innovators Expo2015, la sezione del cartellone Expo del Lazio dedicata a ricerca e innovazione. Sono stati coinvolti, attraverso Lazio Innova, le università e gli organismi di ricerca più prestigiosi del Lazio. Università degli Studi della Tuscia compresa.

Dall’innovazione tecnologica nell’agroalimentare alla gestione dei beni culturali e alla cooperazione con il coinvolgimento di imprese e ricercatori. 18 eventi partiranno a giugno e vedranno la partecipazione di oltre 240 imprese: un bel risultato che è stato possibile anche grazie al preziosissimo lavoro di 11 coordinatori scientifici d’eccellenza: “L’Expo lo viviamo così, promuovendo tutto il Lazio, preparando un cartellone che promuove le bellezze regionali e investendo, sarà banale, sui trasporti pubblici, con l’arrivo di nuovi treni, gli autobus del Cotral, e porteremo la banda larghissima in ogni angolo della regione, conclude il governatore Zingaretti. Senz’altro una grande opportunità per intercettare un vasto pubblico internazionale e per promuovere il meglio della nostra regione e della Tuscia

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI