Experience Viterbo: il marketing della destinazione che promuove Viterbo ai turisti stranieri

Cristiano Politini

Dal glorioso modello di domanda, nel quale ciò che veniva venduto era il luogo, siamo passati a un modello di business turistico di offerta, dove i canali di distribuzione hanno un peso di gran lunga superiore rispetto al passato; dove il cliente non richiede più solo il luogo, ma la motivazione ed i prodotti che la destinazione più offrire. Nell’applicazione di questo nuovo modello è fondamentale la rete che favorisce l’incontro tra domanda e offerta e ci rende tutti molto vicini e diminuisce le distanze, specialmente per la promozione di idee e per la ricerca di informazioni. Nel 2016 due giovani viterbesi Benedetta Lomoni e Arianna Ercolani hanno dato il via a Experience Viterbo, progetto di destination marketing tutto in lingua inglese, che vuole promuovere e rendere Viterbo competitiva a livello turistico per i viaggiatori stranieri.
“Abbiamo una città ricchissima di bellezze e prodotti unici, è ora di rendere Viterbo una città attraente per i turisti stranieri” esordisce così, Benedetta Lomoni, cofondatrice di Experience Viterbo. “Sin da subito abbiamo individuato un vuoto da colmare in merito al reperimento di informazioni turistiche su Viterbo in lingua Inglese; per questo abbiamo deciso di puntare sulla nostra città e promuoverla a livelli internazionali, facendo leva sulla destagionalizzazione, poiché il turista straniero viaggia tutto l’anno e non solo d’estate”.

Viterbo come cardine e la Tuscia come riflesso di un capoluogo punto di riferimento per un turismo che premia le bellezze della città. “La strategia di Experience Viterbo vede il capoluogo come fulcro del movimento turistico e la Tuscia come una cornice, arricchimento della permanenza nella città dei Papi” afferma Arianna Ercolani. “Per questo, sui nostri canali online consigliamo spesso i day trip da fare in un giorno. Infatti, partendo da Viterbo è possibile visitare Villa Lante o il Parco dei Mostri a Bomarzo, oppure Civita di Bagnoregio o Palazzo Farnese. Facendo base a Viterbo, il turista ha modo di godere delle attrazioni della città ma anche di esplorare i luoghi che la circondano, ricchi di storia, bellezze paesaggistiche e prodotti enogastronomici unici. In questo inizio, abbiamo deciso di comunicare Viterbo anche come città ottimale per visitare Roma: ha prezzi bassi, una qualità della vita superiore e si trova a pochi chilometri dalle bellezze della Capitale”.

Internazionalizzazione e sinergia sono concetti chiave per Benedetta e Arianna che all’unisono sostengono che il dialogo con il territorio, le istituzioni e le attività del settore sia cruciale. “Siamo convinte che il lavoro di squadra possa finalmente dare a Viterbo la visibilità che si merita. È per questo che dal 2016 abbiamo ottenuto il patrocinio del Comune di Viterbo e stiamo lavorando per far crescere le collaborazioni con gli esercenti del settore turistico. Dobbiamo farci conoscere e ottenere la fiducia del territorio per un progetto che può indubbiamente avere una ricaduta positiva per tutti coloro che lavorano nell’indotto turistico. Per creare un legame c’è bisogno di costruire una rete basata sulla fiducia, che però deve essere tangibile. Soltanto con le parole non si crea affinità con chi abbiamo intorno e non si costruisce un progetto duraturo e sostenibile. Infatti, vogliamo dar vita a eventi che leghino tutti gli attori del turismo viterbese e siamo a disposizione per collaborare con le rassegne che si svolgono annualmente in città al fine di creare al loro interno spazi dedicati ai turisti stranieri” affermano le due imprenditrici.

Gli obiettivi sono ben definiti: creare sinergia e lavorare per incrementare i contatti e la reputazione su web, sia del progetto sia della città. “Ora è importante fare rete e collaborare per promuovere le nostre eccellenze a livello turistico. C’è già stata una risposta positiva da parte di quelle attività con le quali siamo entrati in contatto che hanno compreso come Experience Viterbo possa essere il volano di un’internazionalizzazione per promuovere il territorio attraverso il web, al fine di dar vita a un importante movimento turistico per la città. I turisti stranieri sono molto esigenti a livello di contenuti, di visual e di informazioni, perciò c’è da lavorare moltissimo per presentare le perle del nostro territorio in modo completo e accattivante. Noi ci mettiamo tanta passione, impegno e professionalità. Siamo certe che, con l’aiuto di tutti, si possa fare davvero tanto per Viterbo e la nostra bella Tuscia”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI