Io odio tutti: il nuovo romanzo di Mauro Evangelisti a Viterbo

Nove anni vissuti a Viterbo in una redazione provinciale in cui il suo talento è affiorato tanto da essere chiamato alla redazione romana de Il Messaggero, di cui oggi è uno dei giornalisti di spicco. Il passaggio a Viterbo ha sancito un legame comunque forte con la città tanto da farne tappa per la presentazione del suo ultimo libro “Io odio tutti” mercoledì 15 febbraio alla Libreria Etruria, davanti a un pubblico suo estimatore.

Con molta fluidità Mauro Evangelisti ha raccontato un libro che implementa l’esatto percorso dei due precedenti ed è dedicato a una generazione, quella dei 30-40enni, che il segreto attraversato dalla propria storia lo riconducono in ambientazioni diverse, quelle delle grandi metropoli che sono poi quelle conosciute e visitate dall’Evangelisti uomo, grande viaggiatore.

Un romanzo in cui gli avvenimenti che si succedono sono quelli di oggi, in cui l’era di internet accorcia le distanze e amplifica tutto, offre nuovi “mondi di vita” alle relazioni globalizzate, rendendo tutto incredibilmente più vicino. Consumo, esperienza e generazione sono le tre parole chiave di una storia, in cui trama e scrittura sono ugualmente avvincenti.
Una copertina che sovrappone il titolo del libro “Io odio tutti” con un grande cuore giallo, un contrasto che rafforza il senso del romanzo.

(foto di Massimo Luziatelli)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI