Eterologa, la Lorenzin a Viterbo: troppi centri nel Lazio

Scende nuovamente in campo contro il caos intorno all’attuale regolamentazione della fecondazione eterologa il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che parla di Far West e denuncia: «troppi 21 centri nel Lazio, in tutta la Francia ce ne sono 30». Un allarme, quello del ministro, accompagnato dal suo appello
alla responsabilità del Parlamento, ed in particolare delle donne, per
approvare una legge in materia entro novembre.
«Così rischiamo il Far West più totale, di tornare a prima della legge 40
– ha affermato Lorenzin intervenendo a un convegno a Viterbo -. Questa vicenda non può essere gestita come un business». Poi l’attacco alla Regione Lazio per i troppi centri autorizzati per la fecondazione eterologa. La risposta non si è fatta attendere. «su questo tema – si legge in una nota – la Regione Lazio non è assolutamente in ritardo, bensì ha colmato un vuoto di 9 anni. Riguardo poi i centri che stanno ultimando il percorso.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI