Escursionisti viterbesi salvati in Friuli

Tre escursionisti di Viterbo, due uomini e una donna, di età compresa tra i 28 e i 39 anni,sono stati tratti in salvo dai tecnici del Soccorso Alpino di Forni Avoltri (Udine) e dai militari della Guardia di Finanza di Tolmezzo, dopo essere rimasti bloccati sull’impegnativa ferrata ‘Senza confinì a Paluzza (Udine), tra Italia e Austria.
L’allarme è scattato attorno alle 12.30. Il terzetto, stremato dal caldo e dalla fatica, ha lanciato un ‘Sos’
col telefonino. La chiamata al 112 è stata raccolta dalle forze dell’ordine austriache che l’hanno girata per
competenza territoriale ai colleghi italiani. I soccorritori sono stati trasferiti in quota con l’elicottero della Protezione civile Fvg.
Una volta raggiunti, i tre escursionisti sono stati agganciati al velivolo e trasferiti in una zona sicura.
Sono illesi, ma molto provati: fondamentale è risultata la possibilità di chiedere aiuto col cellulare che in quell’ascesa è quasi sempre privo di copertura.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI