Esattorie, nelle casse del Comune arrivano 3milioni di euro

Esattorie, tre milioni di euro sono tornati nelle casse comunali. 3.079.767,58 euro per la precisione. Questa la notizia annunciata in conferenza stampa questa mattina dal vice sindaco Luisa Ciambella, a poche ore dal bonifico effettuato da Atradius sul conto corrente di Palazzo dei Priori. “Una vittoria frutto della determinazione e della caparbietà con cui questa amministrazione ha affrontato il buco Esattorie fin dai primi giorni dell’insediamento, nel giugno del 2013 – ha spiegato Luisa Ciambella -, quando ha iniziato la sua battaglia giudiziaria per recuperare quelle somme incassate e mai versate a quest’ente da parte di Esattorie, società incaricata dal Comune per la riscossione dei tributi Ici e Tarsu, nonché delle sanzioni della polizia locale. Soldi versati dai contribuenti viterbesi. Anche per questo motivo, con il sindaco Michelini, vogliamo condividere questa soddisfazione con i cittadini”. Ha avuto dunque la meglio il Comune di Viterbo sulla società molisana, con la quale l’amministrazione Michelini, al momento dell’insediamento a Palazzo dei Priori, chiuse ogni tipo di rapporto, non appena riscontrato l’ingente ammanco pari a quattro milioni e duecentomila euro.

“Esattorie spa aveva contratto una polizza fideiussoria con la compagnia assicurativa Atradius – spiega il vice sindaco -. Al decreto ingiuntivo presentato dal Comune di Viterbo la compagnia assicurativa si era opposta, in quanto disposta a pagare solamente una parte. Già un anno fa i giudici si erano espressi con l’accoglimento del decreto esecutivo. Il Comune era quindi in attesa dell’esecutività di tale decreto, arrivata poi a gennaio. E questa mattina è arrivato anche il bonifico della somma.  L’importo accreditato – ha aggiunto Luisa Ciambella – non è risolutivo ai fini del bilancio, ma consente comunque di poter disporre di oltre tre milioni di liquidità. E in un momento come questo questa somma è davvero una vera boccata d’ossigeno. Virtualmente l’importo già era stata inserito, qualora i soldi non fossero arrivati, ci saremmo trovati a dover fronteggiare tale ammanco. La battaglia però non è ancora finita. Anzi, c’è un’altra da continuare a portare avanti e vincere. Ovviamente mi riferisco agli ex lavoratori di Esattorie. Abbiamo avuto recentemente un incontro. Non appena approveremo il bilancio di previsione potremo procedere con la pubblicazione della gara per l’affidamento del servizio di supporto all’ufficio tributi”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI