Erbe e Fiori di Primavera: riconoscimenti e degustazioni

“Le malerbe sono erbacce solo dal nostro punto di vista egoistico umano, perché crescono dove non le vogliamo. Nella natura hanno però un ruolo importante e interessante.
Resistono a condizioni che non sopporterebbero mai le piante coltivate, per esempio alla siccità, all’acidità del suolo, alla mancanza di humus, alla carenza o all’unilateralità di minerali e ad altro ancora.
Testimoniano dell’incapacità dell’uomo di dominare il suolo e crescono in abbondanza dove l’uomo ha sbagliato, mostrando i nostri errori e le rettifiche della natura.
Le erbacce vogliono raccontare una storia; sono un mezzo naturale di insegnamento, e la loro storia è molto interessante. Se solo l’ascoltassimo, potremmo acquisire molte delle forze sottili attraverso le quali la natura risana e mantiene l’equilibrio, e talvolta gioca con noi.”
Da Ehrenfried E. Pfeiffer – Che cosa raccontano le erbe infestanti
In questo appuntamento primaverile nell’ultima domenica di aprile, il giorno 30 Il Crogiuolo organizza un incontro di esplorazione e ri-conoscimento delle principali erbe e fiori spontanei commestibili che questa stagione ci offre per capirne i metodi di raccolta e di utilizzo.
A una breve introduzione teorica sul mondo del selvatico seguirà una breve passeggiata esplorativa e conoscitiva con la quale si potrà notare quanta ricchezza ci sia nella natura attorno a noi.
Alla fine è prevista la degustazione delle specialità salate e dolci a base di ingredienti selvatici preparate da Veg Autoproduzioni, senza l’utilizzo di prodotti di derivazione animale, nè industriali o raffinati, nè soia o derivati nè grassi idrogenati.
Per info e prenotazioni: info@vegautoproduzioni.it , comunicando i nominativi dei partecipanti e un recapito telefonico.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI