“Ecoreati, inquinare è un crimine”: se ne parla a Vetralla

ecoreati

Il 29 maggio 2015 sono entrate in vigore le nuove disposizioni in materia di delitti contro l’ambiente che introducono nel nostro ordinamento nuove fattispecie delittuose incentrate sulla produzione di un danno all’ambiente: inquinamento ambientale, disastro ambientale, traffico e abbandono di materiale di alta radioattività, impedimento del controllo, omessa bonifica.

Dell’argomento se ne parlerà giovedì 2 luglio alle 17.30 a Vetralla, presso la Sala P. Canonica in Piazza Vittorio Emanuele I, con la conferenza “Ecoreati, inquinare è un crimine”. Interverranno il Andrea Egidi, segretario Provinciale del PD; l’ onorevole Alessandro Mazzoli della Commissione Ambiente Camere dei Deputati; Enrico Panunzi, presidente Commissione Ambiente Regione Lazio; l’onorevole Silvia Velo, sottosegretario di Stato all’Ambiente e alla tutela del Territorio e del Mare. Introdurrà il dibattito il segretario del PD di Vetralla Emanuele Trevi.

Il territorio di Vetralla è colpito dall’argomento, con la vicenda giudiziaria “Giro d’Italia, ultima tappa, Viterbo”: una storia di traffici illeciti e di rifiuti tossici che chiama in causa direttamente una discarica abusiva scoperta proprio a Vetralla, in località Cinelli, dove vivono decine di famiglie. A questo si aggiunge il gravissimo problema dell’arsenico nelle acque, che ormai da molto tempo interessa Vetralla e tutti i paesi della Tuscia.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI