Doppio appuntamento per il Festival Librimmaginari

Librimmaginari,  festival di promozione del libro illustrato organizzato da Arci Viterbo continua con le sue anteprime presentando un doppio appuntamento con il collettivo Wu Ming per domenica 23 Novembre.

Al Biancovolta, alle ore 17.00 il collettivo di scrittori presenterà L’armata dei sonnambuli, ultima fatica letteraria incentrata sui fatti della Rivoluzione francese.

Il romanzo, infatti, si svolge a Parigi tra il 21 gennaio 1793, giorno della decapitazione dell’ex sovrano Luigi XVI e il 21 gennaio 1795, abbracciando tutto il periodo del cosiddetto Regime del Terrore. “Te lo si conta noi, com’è che andò. Noi che s’era in Piazza Rivoluzione” è l’incipit di un romanzo che è  punto di arrivo di un percorso ventennale e secondo episodio del cosiddetto “Trittico Atlantico” di Wu Ming. 

Nell’ambito dell’incontro verrà presentato anche Storie, attraversamenti, paesaggi testo collettivo realizzato al termine di un workshop itinerante diretto da Wu Ming 2 lungo la “variante cimina” della Via Francigena.

Alle 19.00, presso il Circolo Arci La in Via San Pietro 26, si terrà Q e dintorni. Incontro-aperitivo con Wu Ming in collaborazione con Egidio17. Pubblicato in quattordici lingue e in trenta Paesi, Q è il romanzo che, per la prima volta, ha posto al centro dell’attenzione mondiale l’ecclesia viterbiensis. Sedici anni dopo chiederemo agli autori cosa resta di quell’esperienza, come è nata, come si è evoluta e cosa potrebbe divenire. 

Il festival Librimmaginari, promosso da Arci Viterbo e da ArciBook, progetto nazionale dell’Arci di promozione della lettura, è totalmente autofinanziato e curato da Marco Trulli e Marcella Brancaforte.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI