Donne e Costituzione: 70 anni di cammino

Una serata di recitazione, musica, poesia per ricordare una data importante: il 2 giugno del 1946 le donne hanno potuto votare per la prima volta nelle elezioni politiche in Italia. Erano le prime elezioni dopo la guerra, le elezioni che avrebbero deciso la forma del governo fra monarchia e repubblica, le elezioni che avrebbero portato alla scrittura della Carta Costituzionale, patto fondativo del nostro essere STATO.
Vogliamo ricordare con una serata diversa ma densa di significati e di storie questo CAMMINO: il cammino delle DONNE nella Costituzione, che è anche il cammino di ogni singola donna e della collettività tutta.
Dalle ore 18,00 con la collaborazione dell’associazione La Nuova Torretta di NEPI nella bella cornice del Teatro San Pellegrino è stata allestita la rievocazione di questo cammino.
Si parlerà della storia delle donne che ha portato alla stesura della Costituzione, attraverso brevi fotogrammi rappresentati dalle parole di chi ha partecipato direttamente alla scrittura della nostra Carta Costituzionale e di tutte quelle Donne “comuni” che in quella giornata memorabile si recarono alle urne per cambiare la Storia. La Storia del nostro Paese.
In questo “viaggio emozionale” si parlerà del cambiamento riguardo alla posizione della donna nella società attiva della Democrazia, ricordando le figure delle prime Donne Sindache d’Italia e proprio in questo spazio si ricorderà di come questo cammino ha toccato Nepi e la sua amministrazione comunale nel tempo. Verrà ricordata fino a ora l’unica sindaca esistita a Nepi: la Sindaca Lidia Scotti. Ne verrà presentata la sua figura, ricostruita attraverso una cordiale intervista con il nipote della stessa. Verranno ricordate le parole del passato tramite i racconti delle amministratrici locali e delle componenti dell’Associazione Red in Action.
Ogni comunità ha camminato e cammina nel solco della Costituzione e a questo atto collettivo vogliamo dedicare la serata per una ricorrenza così importante.
Oggi, come ieri, questo cammino continua.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI