Domenica al Museo: gratis musei e siti culturali pubblici della Tuscia

Nella serie televisiva de I Medici, gli storici signori di Firenze, Medici: Masters of Florence, si è avuto modo di vedere degli splendidi scorci di Palazzo Farnese a Caprarola. Bene se vi è venuta voglia di visitare il Palazzo, la coincidenza spinge alla scelta. Tornano le visite gratis nei musei e nei siti culturali pubblici della Tuscia, tra di essi c’è anche Palazzo Farnese .
Nella prima domenica del mese di novembre si ripete l’iniziativa DomenicalMuseo, organizzata dal MiBACT per promuovere l’arte e i siti archeologici del nostro paese e, ovviamente, offrire qualcosa da fare ai cittadini e ai turistiAppuntamento fissato per il 6 novembre, quando la Tuscia darà la possibilità di visitare musei civici, aree archeologiche, gallerie, giardini e monumenti in maniera del tutto free. Di seguito i musei interessati dall’evento promosso dai Beni Culturali:
www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_1002839395.html#Lazio

I luoghi della Tuscia:

Area del foro e Domus privatae della città romana di Volsinii
Via Orvietana – Bolsena

Museo archeologico nazionale di Vulci
Località Vulci – Canino

Tomba Francois
Castello dell’Abbadia – Canino

Palazzo Farnese
Piazza Farnese, 1 – Caprarola

Museo Archeologico dell’Agro Falisco – Forte Sangallo

Via del Forte – Civita Castellana

Palazzo Altieri
Piazza Umberto I, 2 – Oriolo Romano

Anfiteatro romano di Sutri
Via Cassia km 49, 00 – Sutri

Museo archeologico nazionale
Piazza Cavour – Tarquinia

Necropoli dei Monterozzi di Tarquinia
Via Ripagretta – Tarquinia

Museo archeologico nazionale
Largo Mario Moretti, 1 – Tuscania

Necropoli “Madonna dell’olivo”
– Tuscania

Area archeologica Antica Città di Ferento
S.P. Teverina Km. 8.000 – Viterbo

Basilica di San Francesco alla Rocca
Piazza San Francesco alla Rocca, 4 – Viterbo

Museo Nazionale Etrusco Rocca Albornoz
Piazza della Rocca, 21/b – Viterbo

Villa Lante

Via Jacopo Barozzi, 71 – Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI