Diritto europeo dei marchi: si cambia. Workshop alla Camera di Commercio Viterbo

La Camera di Commercio Viterbo propone lunedì 13 novembre 2017 il workshop “La riforma del diritto europeo dei marchi”, l’iniziativa realizzata e finanziata nell’ambito della collaborazione tra l’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO) e l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM).

L’incontro, organizzato dal Consorzio camerale per il Credito e la Finanza, si terrà presso la sala conferenze dell’Ente camerale in via Fratelli Rosselli n. 4 a Viterbo a partire dalle ore 10, e approfondirà gli aspetti della seconda parte della riforma del diritto europeo dei marchi entrata in vigore a partire dal 1° ottobre 2017, riforma prevista dal regolamento (UE) 2015/2424 del Parlamento europeo e del Consiglio, già in vigore dal 23 marzo 2016.

Le nuove procedure mirano a rendere il sistema del marchio dell’Unione Europea più efficiente, giuridicamente più forte e in linea con i nuovi sistemi comunicativi. Vengono chiariti tutti i compiti dell’EUIPO, compreso il quadro per la cooperazione e un allineamento delle pratiche tra l’Ufficio dell’Unione Europea e gli Uffici della proprietà intellettuale degli Stati membri.

Ad aprire i lavori il presidente della Camera di Commercio Viterbo Domenico Merlani. Seguiranno gli interventi di: Carlo Bettonia del Consorzio Camerale per il credito e la finanza su “Presentazione del progetto Marchi e disegni comunitari”; l’avvocato Emanuele Montelione su “La riforma del diritto europeo dei marchi: uno sguardo di insieme”; l’avvocato Astrid Wiedersich Avena su “Il rapporto tra marchi, DOP e IGP: il caso dei marchi di certificazione e il caso dei marchi collettivi”; del consulente in Marchi Peter McAleese su “I marchi non convenzionali”; l’avvocato e consulente in Marchi Edoardo Fano su “Le opposizioni alla registrazione dei marchi in Italia e nel sistema del marchio dell’Unione europea”. Al termine della mattinata dibattito tra i relatori e il pubblico. Nel pomeriggio l’avvocato Emanuele Montelione approfondirà il tema su “L’uso delle banche dati dell’Ufficio Europeo della Proprietà Industriale” e a seguire incontri one to one.

Le innovazioni del diritto del marchio dell’Unione Europea riguardano:
– l’abolizione del requisito della rappresentazione grafica del marchio che faciliterà i marchi non tradizionali (sonori, di colore, di forme e movimenti);
– l’introduzione del Marchio di Certificazione dell’Unione Europea nonché la possibilità per titolari di una DOP/IGP o di una varietà vegetale di inserirsi nel procedimento di registrazione al fine di impedire la concessione della registrazione;
– i cambiamenti procedurali relative a temi quali priorità, carattere distintivo acquisito in subordine, procedimenti di opposizione e annullamento, motivazione online, lingue e traduzione, comunicazioni con l’ufficio, commissioni di ricorso.

La partecipazione al workshop dà diritto a 3 crediti formativi per gli avvocati, per i dottori commercialisti ed esperti contabili e per i consulenti in proprietà industriale. Il seminario è gratuito previa compilazione e invio del modulo di registrazione disponibile sul portale camerale: www.vt.camcom.it

Segreteria organizzativa: Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza, via Meravigli 9/B, Milano – tel. 02 8515 4264 / studi@consorziocamerale.eu – www.marchiedisegni.eu

Per informazioni: Ufficio Marchi e Brevetti, Camera di Commercio Viterbo, tel. 0761.234400 – 0761.234440 / ufficio.brevetti@vt.camcom.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI