Destino all’Osteria … commedia al Boni di Acquapendente

destino all'osteria

Sabato 30 aprile alle 21 e domenica 1 maggio alle 18 il Teatro Boni di Acquapendente ospiterà il nuovo spettacolo della compagnia RetropalcoDestino all’osteria. Buon pane, buon vino e brava gente”.

Questa nuova commedia, ambientata in un’Acquapendente d’epoca garibaldina, narra le vicende di Sante e Alain, alle prese con i figli, Maria e Giovanni, due giovani innamorati che vorrebbero sposarsi ma non possono poiché ostacolati dal Barone, che alla stregua di un perfido don Rodrigo, decide di prendere in sposa proprio la sventurata Maria.

Intanto Alfio, l’oste di piazza, accoglie ogni giorno cittadini, contadini, nullafacenti e pellegrini della via Francigena, ma gli avventori della piazzetta non hanno ancora fatto i conti con uno strano tipo di nome Destino che, col suo fare gentile, ama modificare il corso degli eventi.

“La storia è ambientata ad Acquapendente, ma potrebbe essere in un qualsiasi altro borgo italiano, forse il vostro paese natio”, svela Roberto Colonnelli, autore della sceneggiatura: “Immaginatelo nel 1867, dove intorno alla piazza principale si susseguono le vicende dei nostri personaggi, tanto reali quanto comiche”.

L’opera va a scavare nella vera storia aquesiana, facendo riferimento anche a fatti realmente accaduti, che si fondono con le vicende dei protagonisti: nel febbraio del 1867, le truppe garibaldine invasero e conquistarono Torre Alfina, che divenne la base di partenza per future incursioni in tutta la provincia di Viterbo mentre le camice rosse conquistavano Acquapendente.

Roberto Colonnelli, già autore di poesie (“Elikona”, Rupe Mutevole Edizioni 2013, “Oltre l’ombra del vento”, Intermedia Edizioni, 2015) e membro della compagnia Retropalco, si cimenta per la prima volta come sceneggiatore, mentre alla regia come sempre ci sarà Manuel Dionisi, un nome che è ormai simbolo di risate assicurate; la bravissima Francesca Araceli è invece l’autrice delle musiche originali dell’opera.

È d’obbligo ricordare che i Retropalco, compagnia di teatro amatoriale tutta aquesiana, ha già ottenuto numerosi successi, (Premio Mecenate come miglior allestimento scenografico e la nomination per il Premio Agis Scuola con lo spettacolo “La luna e la panchina”).

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI