Defensor piegata dalla capolista La Spezia

La Spezia: Aldrighetti 2 (1/2,0/3), Corradino 7 (1/1,1/2), Alesiani 3 (0/1,1/3), Reke 13 (4/8,0/4), Ardoino, Costa 3 (1/3 da tre), Granzotto 18 (7/9,1/3), Linguaglossa 9 (3/4,1/5), Tosi (0/2 da tre), Caldaro 2 (0/1,0/1), Valente 3 (1/1), Reani 12 (6/10). Allenatore: Corsolini
Defensor: Orchi 7 (3/5,0/2), Filoni 2 (1/2), Yordanova 6 (2/6,0/5), Riccobono 6 (1/2,1/2), Ciavarella 13 (5/10,0/2), Romagnoli 2 (1/1,0/5), Bassani, Puggioni ne, Flauret 8 (1/3,1/2), Cutrupi 4 (2/2), Viviani ne, Ndiaye. Allenatore: Scaramuccia
Arbitri: Giacomo Fabbri e Irene Frosolini
Note: Tiri liberi La Spezia 11/12, Defensor 10/17. Rimbalzi La Spezia 37 (Granzotto 8), Defensor 30 (Ciavarella 7). Parziali: 10’ (22-5), 20’ (36-19), 30’ (50-32). Uscita per 5 falli Cutrupi (Defensor).

Niente da fare per la Defensor, sconfitta per 72-48 sul parquet della capolista Carispezia La Spezia al termine di un match in cui si sono fatte sentire anche le fatiche dei tre match ravvicinati in una settimana.
La squadra di Carlo Scaramuccia, opposta a un’avversaria ancora imbattuta nel girone B di serie A2, si è trovata da subito costretta a inseguire, pagando a caro prezzo una serata negativa al tiro da parte delle sue giocatrici solitamente più precise. La Spezia è scappata subito (22-5 alla prima sirena) e per le gialloblù il match è diventato una difficilissima rincorsa. Ci ha provato soprattutto Ciavarella a suonare la carica, coadiuvata da qualche buon canestro di Flauret, ma il team di casa non ha mai abbassato la guardia, mantenendo costantemente un divario oscillante fra le quindici e le venti lunghezze. Nel finale spazio per molte giovani cui sono stati concessi minuti preziosi di esperienza.
Per la Defensor, priva di Lorenza Spirito per la distorsione alla caviglia accusata nella trasferta di Castellammare di Stabia, le buone notizie sono arrivate soprattutto dal ritorno in campo di Federica Orchi e Adriana Cutrupi, entrambe assenti nelle ultime due gare e protagoniste di una buona prestazione.
Sabato prossimo, alle 18,30 al PalaMalè di Viterbo, la Defensor ospiterà Civitanova Marche nell’ultimo match ufficiale del 2015: sarà una gara molto importante per ridare ossigeno alla classifica prima della sosta e della gara esterna con Brindisi del 6 gennaio che segnerà l’atto conclusivo del girone di andata.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI