E’ deceduto Giuseppe Tacconi presidente Anpi Nepi

Riceviamo e pubblichiamo:

E’ deceduto Giuseppe Tacconi, antifascista, architetto, docente universitario, presidente della sezione di Nepi dell’Associazione nazionale partigiani d’Italia, persona sapiente e saggia, un uomo buono e giusto, autentico costruttore di pace.
Lo ricordiamo come uno straordinario compagno di lotte in difesa della Costituzione, della pace, dei diritti umani e dei popoli, dell’ambiente e della civiltà.
Insieme abbiamo condotto alcune delle iniziative fondamentali per difendere i diritti di tutti nell’Alto Lazio, insieme ci siamo battuti contro la devastazione della natura, contro il regime della corruzione, contro la violenza fascista che torna, contro lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo; nella solidarietà che a tutti gli esseri umani riconosce il diritto alla vita e alla dignità, che sa che vi è una sola umanità in un unico mondo vivente casa comune di tutti, e si esprime quindi nell’impegno nitido e intransigente a difendere il bene comune, a soccorrere, accogliere, assistere ogni persona bisognosa di aiuto, a contrastare ogni violenza ed ogni menzogna.
Intellettuale finissimo, amico magnanimo, coraggioso combattente nonviolento, generoso e misericorde, Giuseppe Tacconi ha donato all’umanità una testimonianza limpida e luminosa, e lascia a chi resta e gli è stato sodale una severa e impegnativa eredità morale: continuare la lotta contro ogni menzogna e contro ogni oppressione, continuare l’impegno per la liberazione dell’umanità, continuare in ciò che è vero, che è buono, che è giusto.
Nell’ora dolorosa della morte lo salutiamo e lo ringraziamo ancora.

Il “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI