Dal ricettario della Tuscia: le Tortelle Valentanesi

tortelle

Proprio durante un assaggio ad un ricevimento di Comunione le abbiamo scoperte. E’ il dolce tipico di Valentano, paese dell’alta Tuscia. Le tortelle solitamente si preparano coinvolgendo tutta la famiglia, per i rinfreschi delle Comunioni nel mese di maggio, ma è ormai una ricetta della tradizione popolare viterbese da gustare quando lo si vuole. Abbiamo voluto proporla oggi ad onore del nostro territorio e per regalarci un concentrato di dolcezza.

Tempo di preparazione:50 minuti

Ingredienti per 4 persone
•4 uova
•325 g zucchero
•1 kg ricotta
•3 cucchiaio/i rhum
•1 cucchiaio/i latte
•q.b farina
•1 cucchiaio/i olio di semi
•q.b spezie

Preparazione Dose x 1kg di ricotta

Pasta sfoglia: 1 uovo, 1 cucchiaio di zucchero, 1 cucchiaio di rhum, 1 cucchiaio di latte, 1 cucchiaio di olio di semi, farina;

Ripieno: 1kg di ricotta, 3 rossi d’uovo, 3 etti di zucchero, 3 bicchierini da liquore (fare un mix) di rhum-giamaica-sambuca, cannella, vaniglia, persia, limone (dose personale).
Procedimento:Si prende la ricotta e si mette a scolare x eliminare il siero in eccesso; poi si schiaccia e si accondisce, aggiungendo in successione uova, zucchero, limone grattugiato, cannella, rhum e maggiorana( la cosiddetta persia).Si lascia poi insaporire per tutta la nottata.
La sfoglia rigorosamente fatta in casa usando tanta farina da mantenere morbido l’impasto, farla riposare per 2 o 3 ore; si procede riempiendo la pasta e tagliandola fino ad ottenere la caratteristica forma del tortello a “mezzaluna”. Infine si spennella la superficie dei tortelli con un rosso d’uovo sbattuto per dare la doratura. Si dispongono sulla teglia rivestita con la carta da forno; si preriscalda il forno e poi si cuoce a 150 gradi per circa mezz’ora.
Che bontà! A buona ragione i valentanesi mettono le Tortelle al primo posto!

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI