Dacia Maraini presenta Tre donne a Civitonica

Un evento da non perdere, giovedì 15 febbraio alle 18.00 la divulgatrice culturale Marianna Mariotti intervisterà e dialogherà con l’autrice Dacia Maraini riguardo il suo ultimo libro Tre Donne una storia d’amore e disamore, il tutto ambientato nel M.I.Ce. presso il Centro Commerciale Piazza Marcantoni di Civita Castellana, in occasione di Civitonica.

Tre donne: una nonna, ex attrice riciclatasi in donna delle punture a domicilio, una madre casalinga tuttofare e, insieme, traduttrice e sognatrice, e una figlia e nipote diciassettenne come oggi sono molte figlie e nipoti della medesima età, e cioè egoiste, ribelli, tatuate, non tanto gentili in famiglia ma, anche, sotto la prima scorza dura, infinitamente tenere. Hanno poco in comune le tre donne, spesso si danno sui nervi a vicenda, spesso poco si sopportano vista anche l’esiguità dello spazio in cui si ritrovano a convivere. La nonna ancora vorrebbe amore (e, così sembra, anche sesso) nonostante l’età non più

freschissima, e freneticamente chatta via Internet nella speranza di trovarvelo prima o poi. La figlia è convinta di averlo già trovato, sia pure a molti chilometri di distanza, mentre l’esuberante figlia e nipote post adolescente più che altro l’amore provvede a farlo (con un suo compagno di scuola, non necessariamente amato, ma simpatico, con un buon profumo di pulito e con un monolocale a disposizione). Tutto precipita quando, nel bel mezzo delle tre un poco scombinate esistenze, sbarca un uomo bello, misterioso, desiderabile, che altri non è se non l’amore lontano della traduttrice sognatrice.

Dacia Maraini è autrice di romanzi, racconti, opere teatrali, poesie e saggi, editi da Rizzoli e tradotti in oltre venti Paesi. Nel 1990 ha vinto il Premio Campiello con La lunga vita di Marianna Ucrìa e nel 1999 il Premio Strega con Buio.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI