Dacia Maraini: il teatro è la salvaguardia dei rapporti umani

dacia

Alla sala BCC di Ronciglione, numeri straordinari per l’incontro con Dacia Maraini. Presentata da Luciano Mariti,  studioso di discipline teatrali all’Università La Sapienza e Sista Bramini regista e direttrice artistica di O Thiasos TeatroNatura.

Ssiamo qui per parlare di teatro: ha esordito la scrittrice, un teatro che a suo avviso si sta perdendo come si  è perso il rapporto con le persone e con il corpo ed in questo senso sottolinea “è di fondamentale importanza mantenere un rapporto con il teatro che ha la speciale funzione sociale di mettere le persone difronte alle persone”.

Parlando di teatro non si può non parlare di colpi di scena e infatti , quando tutto l’incontro sembrava muoversi su interessanti  filosofiche riflessioni ecco che la scrittrice comincia a parlare del Teatro Natura”Non esiste palcoscenico , non esistono microfoni , non esiste tecnologia, esistono corpi e voci mischiati  nella natura”. Di li a poco il pubblico della sala si trasformerà in un pubblico speciale, spettatore di un ‘incredibile performance teatrale.  Dall’alto di una scrivania , Camilla Della’Angola con voce e viola accompagnano  la voce narrante di Sista  Bramini dando origine ad una bellissima  interpretazione di “La verità dis-velata, il  mito di Atteone,dalla metamorfosi di Ovidio”,incantando  tutti i presenti .

Sista Bramini  fonda il Teatro Natura nel 1992 ,e  successivamente la compagnia teatrale o thiasos. Risultato di significative ricerche ancora in atto il teatro natura è  un teatro a cielo aperto che incontra  l’ambiente naturale e a cui si ricorre sempre più per ritrovare un legame autentico tra arte, radici culturali e qualificazione del paesaggio, intervenendo  in ambiti diversi: da quello artistico a quello della pedagogia teatrale e dell’educazione ambientale. Dacia Maraini, profonda stimatrice della compagnia, ne parla brillantemente e  ne ricorda alcuni progetti tra cui il più recente   “Mila di Codra “tratto dal testo La figlia di Iorio di Gabriele D’Annunzio (drammaturgia curata da Dacia Maraini , i canti da Camilla Dell’Agnola e la regia di Sista Bramini).Altri sono i progetti in serbo che la scrittrice ha con l’amica regista e presto saranno svelati. Giunti al termine dell’incontro , l’invito allo spettacolo teatrale “Tempeste , Trilogia della rinascita( scritto e narrato da Sista Bramini), presso il teatro Ettore Petrolini di Ronciglione che ha ospitato un numeroso ed attento pubblico ormai curioso di scoprire meglio l’originale compagnia o thiasos .

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI