Cresca & Friends gran concerto per San Romano a Nepi

Ha condiviso la direzione artistica di un evento che ha dato molto alla Tuscia in questa estate viterbese, con la freschezza dei suoi trent’anni e la competenza resa dal talento musicale che lo caratterizza ha provato, partecipato condiviso, sempre presente e disponibile. Roberto Cresca il tenore nepesino, sicuramente la rivelazione di questa stagione estiva della Tuscia, pur essendo riconosciuto come uno dei più eccezionali talenti nati nella Tuscia che portano il nome dell’Italia in giro per il mondo.
Rimane tra le cose belle la sua interpretazione di Mario Cavaradossi in Tosca sotto la regia di una grande Katia Ricciarelli coadiuvata da un’altra eccellenza della Tuscia, Massimo Bonelli
Un filo logico lo lega a Nepi, al Castello dei Borgia, manifestato palesemente nella fase di apertura da Roberto Cresca. Un atto d’amore a Nepi che si ripeterà nello spettacolo del 24 agosto legato alla festa patronale della cittadina della Tuscia.
Per San Romano è fissata una serata che rimarrà indimenticabile, che vuol essere un regalo ai nepesini oltre che un tributo all’opera lirica. Si tratta di un concerto lirico sinfonico in piazza del Comune a Nepi. Una grande orchestra diretta dal Maestro Gabriele Pezone e tre tenori Roberto Cresca , Marco Frusoni, Francesco Zingariello e la partecipazione straordinaria di Katia Ricciarelli. Il programma prevede celebri arie del repertorio operistico, canzoni della tradizione napoletana e internazionale. Un gran concerto conforme al gusto popolare, voluto dalla Direzione Artistica delle Serate Borgiane per assecondare i piaceri di un vasto pubblico. L’ingresso è libero.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI