Lazio creativo: tanti nomi anche dalla Tuscia

marco trulli

“Un reportage narrativo e fotografico sulla creatività nel Lazio. Cento storie, 10 scrittori e 10 esperti per raccontare le esperienze dei giovani creativi del Lazio e uno dei pilastro dell’azione della Regione. È il libro Lazio Creativo. Start up, singoli professionisti, progetti corali, luoghi, festival, manifestazioni, imprese”.  A dichiararlo è il consigliere regionale del Pd Riccardo Valentini.

“A selezionare le storie di creatività (50% uomini, 50% donne) – prosegue Valentini – sono stati 10 esperti che hanno tenuto conto di alcuni criteri con particolare attenzione alle realtà emergenti e agli under 35, rappresentando tutte le province del Lazio”.

Tra gli scrittori anche il viterbese Giorgio Nisini, condirettore artistico del Festival Caffeina, premio Corrado Alvaro Opera Prima e finalista Premio Tondelli e Premio Strega, che ha raccontato le storie di Benedetta Bruzziches (designer di borse), Dario Donato (ingegnere), Daniela Bittolo (designer), Andrea Bennati (graphic designer), Librimmaginari (festival dedicato alla produzione del libro illustrato di qualità), Simone Perinelli (attore e regista), Massimo Moscatelli (Batteria e arrangiatore), l’Orchestra Bottoni, Mauro Rotelli (cofondatore di Medioera) e Hustract (cooperativa di Viterbo che realizza performance e allestimenti multimediali). Tra le storie di creatività, anche quella di Marco Trulli (storico dell’arte) raccontata da Elisabetta Flumeri e Gabriella Giacometti.

“Lazio Creativo – spiega Valentini – è un fondo regionale che prevede un investimento di 4 milioni e mezzo di euro fino al 2020. Un milione e mezzo di euro è già stato investito e ha permesso di sostenere la nascita e lo sviluppo di startup innovative nei settori dell’audiovisivo, delle tecnologie applicate ai beni culturali, dell’artigianato artistico, del design, dell’architettura e della musica, cofinanziandone fino all’80% i costi di avvio e di primo investimento. I progetti ritenuti idonei e finanziabili – conclude Riccardo Valentini – sono stati 41 a fronte di 642 domande pervenute”.

Nel Lazio le imprese creative sono 53mila, più del 10% delle 443mila presenti a livello nazionale. In genere di piccole dimensioni, a Roma sono 45.185, di cui 13mila impegnate nell’architettura, 6mila nell’editoria e nella creazione di videogiochi, 4mila nella comunicazione e marketing. Seguono a distanza Latina con 3290 imprese e Frosinone con 2660. Non solo, con più di 1,4 milioni di lavoratori il settore rappresenta il 7% dell’occupazione nella regione e vale circa 1’8% del pii, mentre nel Paese la media è del 6%.

Il libro è disponibile anche in e-book all’indirizzo http://www.regione.lazio.it/binary/rl_main/tbl_evidenza/versione_web_affiancate.pdf

Nella Foto MARCO TRULLI tra i giovani creativi viterbesi

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI