Corriamo con Andrea Lucentini e il Rotaract Club contro il virus della poliomielite

Diego Galli

Pronti, partenza… via! Il giovane Andrea Lucentini, originario di Corchiano e membro del Rotaract Club Flaminia Romana, ha da poco intrapreso un cammino, anzi, una corsa per combattere la diffusione del virus della poliomielite.

Come lui stesso ci spiega, tutto nasce dal progetto “End Polio Now”, che ha lo scopo di raccogliere fondi per debellare la malattia negli ultimi tre Paesi in cui è ancora esistente: Pakistan, Afghanistan e Nigeria. “Il progetto è nato inizialmente nel 1985 con il nome Polio Plus, lanciato dalla fondazione Rotary International. Io ho deciso di mettermi in gioco quest’anno per contribuire alla causa, coinvolgendo le persone attraverso la maratona e spronandole a contribuire attraverso il sito Rete del Dono. La raccolta avrà termine il 22 aprile, quando la Rotary Fondation utilizzerà tutto il denaro raccolto per acquistare vaccini e inviarli nei tre Paesi”.

Il giovane filantropo è reduce già da una prova non da poco, la “Tre Comuni”, un percorso di 22 km che coinvolge le aree di Castel Sant’Elia, Civita Castellana e Nepi. “È stato il mio primo confronto con una distanza superiore ai 18 km. Ho corso con la Podistica Corchiano e sono soddisfatto del risultato raggiunto. Posso ancora migliorare e sono molto fiducioso”. Tutte le sue fatiche, allenamento giornaliero compreso, sono però dirette alla Maratona di Roma, una competizione di 42 km tra i magnifici monumenti della “Città eterna” che aiuterà a pubblicizzare maggiormente il progetto umanitario.

In attesa del grande giorno, possiamo intanto seguire Andrea su Facebook, alla pagina “Andrea Lucentini – Run For Polio 2018” dove ci terrà aggiornati sui prossimi impegni, come la corsa “in costume” dedicata al carnevale. Guardando al futuro, il giovane corridore non sembra intenzionato a fermarsi una volta raggiunto questo traguardo: “Se questa iniziativa, come spero, avrà successo, potrei sfruttare la mia pagina per un nuovo progetto e coinvolgere i follower nel nuovo impegno. Vorrei dare un esempio concreto continuando a mettermi in prima linea. Per le persone questo genere di azioni valgono più di un milione di parole”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI