Consorzio Teatro Tuscia: “Stagione di Ferento ecco le cifre ufficiali”

Riceviamo e pubblichiamo:

Consorzio Teatro Tuscia, che da tredici anni, con grande impegno e sacrifici economici, si occupa dell’organizzazione della stagione estiva presso l’antico teatro di Ferento , a proposito della dichiarazione su un esiguo numero (200) di spettatori all’anno da parte del consigliere comunale di Viterbo Gian Maria Santucci, senza voler entrare in polemica, ritiene che si tratti poco più di una infelice boutade, peraltro non opportunamente documentata.
Nonostante l’insufficiente contributo da parte degli enti pubblici per la manifestazione estiva che nel 2016 ha celebrato la 51a edizione, Consorzio Teatro Tuscia, ogni anno, ha garantito un cartellone di spessore, che richiama presso l’antico sito archeologico un numero sempre maggiore di spettatori.
Queste le cifre ufficiali, documentate attraverso la modulistica prevista per gli spettacoli (C1 vidimati dalla SIAE): 3866 spettatori nel 2015 ; 4357 nel 2016 per un cartellone che, tradizionalmente, va da metà luglio a metà agosto e che dallo scorso anno si è arricchita di una particolare iniziativa, “Tramonti a Ferento”, in collaborazione con l’associazione Archeotuscia Onlus.
Consorzio Teatro Tuscia invita il consigliere Santucci a dire la fonte dei dati in suo possesso.
Benché non bastevoli a coprire le pesanti spese di una stagione, ventimila euro destinati dal Comune di Viterbo per la stagione estiva di Ferento costituiscono un’apprezzabile boccata di ossigeno per far fronte alle ingenti spese.
Forse Santucci, proponendo di trasferire la somma ad altra manifestazione, intende “sotterrare” l’antico teatro romano di Ferento, privandolo dal più importante momento di visibilità ?
Patrizia Natale
Presidente Consorzio Teatro Tuscia
e Direttore artistico Stagione di Ferento

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI