Consegnato il premio Giuseppe Centamore a Clarissa Pellegrino

Si è tenuta per il secondo anno consecutivo, il 16 dicembre scorso presso l’Aula Magna del Liceo Classico Mariano Buratti, la consegna del premio Giuseppe Centamore alla bontà. Lo scopo della manifestazione è quello di segnalare l’alunna o l’alunno che, tra quelli indicati dai docenti nel corso dell’anno, si sia segnalato particolarmente per un approccio solare e gioioso alla vita educativa e quotidiana, fornendo così quel contributo impagabile alla comunità scolastica e cittadina, che è quello dell’ottimismo e della felice speranza, che sempre sono necessari a mettere la persona in condizione di raggiungere i più alti traguardi della vita sociale e culturale, insieme ad un costante impegno e ad una sincera onestà intellettuale.
Quest’anno il premio è stato conferito a Clarissa Pellegrino, alunna della classe IV G linguistica, studentessa che coltiva la passione per la musica e il clarinetto e caratterizzata da una spiccata sensibilità per il prossimo. Sensibilità che si esprime in una costante disponibilità nei confronti dei compagni di classe e in un rapporto aperto e sincero con l’esperienza scolastica ed educativa. Con sensibilità e con gioia insegna musica ai bambini disgrafici, dislessici e discalculici a titolo di volontariato, permettendo loro di superare insicurezze e difficoltà.
Per questi e altri motivi, si è ritenuto di assegnare il secondo premio Giuseppe Centamore a Clarissa Pellegrino, in memoria di quegli stessi ottimismo e gioia con cui Giuseppe si fa ancora oggi da noi ricordare.
Con Clarissa, in Aula Magna erano presenti anche tutti gli altri alunni della classe IV G linguistica, per festeggiare insieme questo momento di ricordo e allegria.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI