Con beni inutilizzati Viterbo ”Città diffusa della cultura”

Potrebbero essere trasformati in Città diffusa della Cultura .E’ una proposta del presidente del consiglio regionale Riccardo Valentini,avanzata nel corso dell’incontro “I luoghi della cultura – Per un riutilizzo delle proprietà pubbliche a Viterbo al servizio territorio”, svoltosi al Biancovolta Spazio Arci. A Viterbo sono presenti 484 beni di proprietà pubblica di cui 321 utilizzati e 143 non in uso. Di 20 non si conosce nemmeno la destinazione. Il tutto per un valore catastale di circa 110 milioni di euro e una rendita video catastale di 522 milioni.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI